in

Perchè Marquez deve ancora credere nel titolo

Fonte immagine: Wikipedia Commons

debutto stagionale in sella alla sua KTM – sembra volerci dare quasi una lezione per il prosieguo della stagione. Anche il grande assente può essere ancora in corsa per portare a casa il titolo mondiale.

Proprio così, perché Marc Marquez, nonostante lo zero alla voce “punti conquistati”, sa perfettamente di avere tutte le carte in regola per confermarsi campione del mondo. E questa ipotesi, che in molti potrebbero considerare fantasiosa, in realtà è molto più concreta di quanto si possa pensare. Specialmente con un pilota imprevedibile e fenomenale come lo spagnolo classe 1993.

A Brno, infatti, tutti i principali candidati per vincere il Mondiale hanno steccato. A partire da Fabio Quartararo, incapace prima di reggere il ritmo del suo compagno di box Franco Morbidelli (fantastico secondo alle spalle del vincitore Binder) e poi di competere per un posto sul podio, sul quale è salito il suo connazionale Johan Zarco. Per questo motivo, la sensazione è che il vincitore delle prime due gare stagionali non abbia ancora il sangue freddo che un campione deve avere.

E poi c’è un Maverick Viñales a dir poco abulico nel pomeriggio in Repubblica Ceca, mentre il suo veterano ed eterno compagno Valentino Rossi provava addirittura a dare la caccia al podio pur partendo dal dodicesimo posto in griglia. Ancora peggio ha fatto Andrea Dovizioso, dando la sensazione di una Ducati inesistente in questo avvio di stagione.

Insomma, con un rientro previsto tra un mese, Marquez può farcela eccome!

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Francesco Cammuca