in

Pastore la tocca piano: “Roma in difficoltà, deve vendere”

Fonte immagine: Facebook

Javier Pastore non è riuscito a far breccia nel cuore dei tifosi della Roma. La troppa discontinuità del triennio fin qui vissuto dal fantasista argentino tra le fila della formazione giallorossa, dovuta soprattutto agli infortuni che lo hanno tenuto ai box, ha fatto sì che il Flaco non riuscisse a ripetere nella Capitale le gesta di Palermo e dei primi anni al Paris Saint Germain.

In ogni caso, Pastore non ha di certo usato parole dolci nei confronti del suo club, con il quale c’è un contratto in essere ancora per un anno. Così, l’ex rosanero si è espresso in termini abbastanza duri, nel corso di una diretta Instagram con Telefenoticias. Il fantasista giallorosso ha fatto capire in particolare che la Roma ha bisogno di vendere per cercare di tenere il bilancio a posto.

La società con questa situazione ha sofferto molto, ma come molti altri club – ha detto l’argentino – . La Roma è un’impresa e ha bisogno di soldi perché sta in perdita. Il club non sta passando un buon periodo, ha perdite molto importanti. Quindi tutti noi non sappiamo cosa succederà”.

In ogni caso Pastore si augura di rimanere alla corte di mister Paulo Fonseca per tentare un rilancio, magari nella prossima stagione: “Io ho tre anni di contratto, mi piacerebbe veramente terminarlo. Mi sento molto bene, mi piace tantissimo la città, il Paese mi incanta. Io e la mia famiglia siamo molto felici. Io anche nel club sto bene, per fortuna Fonseca crede molto in me, ho sempre giocato lui quando stavo bene”.

Francesco Cammuca

Fonte immagine: Facebook

Francesco Cammuca

Scritto da Francesco Cammuca

Giornalista, 30 anni di vita all'insegna dello sport, tra ciò che si vede in campo e quel che lo circonda.