in

STORIE CALCISTICHE: la “partita della lattina”

partita della lattina_champions_league_inter_borussia
Fonte immagine: Instagram

Quest’anno la Champions League ha messo di fronte nello stesso girone Inter e Borussia Mönchengladbach, due squadre che si sono recentemente affrontate e che ha visto prevalere i nerazzurri per 2-3. I più attenti sapranno pure che, la sera prima di tale sfida, i tifosi del Borussia si sono resi protagonisti di un episodio ormai divenuto comune nel calcio: disturbare la squadra avversaria sparando petardi davanti all’hotel in cui alloggia. A differenza delle altre volte però, i tifosi tedeschi hanno pure esposto uno striscione che a molti è risultato piuttosto criptico:

“Ricordati Inter: things go better with Coke” (“Ricordati Inter: le cose vanno meglio con una Coca Cola”)

In realtà, dietro a questa frase c’è dietro un fatto che ha visto coinvolte proprio l’Inter e il Borussia Mönchengladbach, entrato nella storia come “Büchsenwurfspiel” o in italiano “Partita della lattina”.

Il fatto

Per raccontare il fatto dobbiamo tornare indietro di ben 49 anni, precisamente nell’ottobre del 1971, quando si sfidarono l’Inter di Mazzola e lo storico Borussia Mönchengladbach di Jupp Heynckes, in un incontro valevole per l’andata degli ottavi di finale della Coppa Dei Campioni 1971-1972.

Al 29’ minuto dell’incontro, sul risultato di 1-1, l’autore del gol per i nerazzurri, Roberto Boninsegna, si appresta a battere un calcio d’angolo, quando all’improvviso stramazza a terra dopo essere stato colpito da una lattina di Coca-Cola. Questo basta per fare scoppiare una rissa all’interno del campo: da una parte i nerazzurri chiesero la sospensione del match, dall’altra i tedeschi, di idee opposte, decisero di calciare via la lattina incriminata verso un tifoso locale, che prontamente la nascose nel suo giubbotto. Inutili furono i tentativi del capitano Sandro Mazzola di spiegare l’accaduto all’arbitro, il quale decise di far proseguire il match con risultati disastrosi per l’Inter. La partita finirà 7-1 per i tedeschi, con i nerazzurri ormai completamente usciti dalla partita (verrà anche espulso Mario Corso) e, probabilmente, anche dalla Coppa Dei Campioni.

L’annullamento e la ripetizione

Non mancarono le proteste sponda nerazzurra alla fine della partita. L’avvocato Peppino Prisco, vicepresidente dell’Inter, avanzò un reclamo chiedendo la vittoria a tavolino per l’Inter, cosa che non piacque ai tedeschi, che etichettarono l’atteggiamento della Beneamata come troppo “vittimista”.

La UEFA trovò un compromesso fra le due parti, emettendo come verdetto la ripetizione della partita a Berna, con annessa multa e squalifica di un turno del campo interno al Borussia Mönchengladbach, che presentò in un secondo momento un ricorso che le permise almeno di rigiocare la partita in Germania Ovest. Nel frattempo, il 3 novembre 1971, si giocò la partita di ritorno a San Siro (che di fatto era diventata d’andata), che vide prevalere l’Inter sul Borussia per 4-2, mentre la partita ripetuta si rigiocò il 1°dicembre 1971 all’Olympiastadion di Berlino, con i nerazzurri che seppero difendere il risultato acquisito a Milano pareggiando 0-0, garantendogli di fatto l’accesso al turno successivo.

Le diverse versioni dell’evento

Molti giornali tedeschi ritennero che la lattina lanciata al giocatore fosse ormai accartocciata e quindi innocua per Boninsegna, accusato di aver fatto quindi una “sceneggiata”. Dal canto suo, il calciatore negò tutto affermando di aver perso i sensi e che, una volta ripresosi, gli fu impedito dai medici di continuare la partita. Versioni contrastanti arrivarono anche dall’arbitro Jef Dorpmans, che in un primo momento reputò l’episodio “deplorevole” e determinante per l’esito finale della partita, salvo poi correggersi 40 anni dopo, quando in un’intervista a dei giornali tedeschi dichiarò che, oltre a non aver visto il fatto, di reputarlo ininfluente per l’esito finale dell’incontro.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Instagram

Antonino Nicolò

Sommario
STORIE CALCISTICHE: la “partita della lattina”
Titolo
STORIE CALCISTICHE: la “partita della lattina”
Descrizione
Partita della lattina: Tutto sull'incontro tra Borussia Mönchengladbach e Inter del 1971, entrato nella storia per un singolare episodio che ha vista coinvolta...una lattina.
Autore
Antonino Nicolò

Scritto da Antonino Nicolò

22 anni, appassionato di scrittura e amante della storia del calcio e delle statistiche che lo riguardano.