in ,

Paola Egonu è pronta a lasciare la Nazionale

Paola Egonu dice addio alla Nazionale
Fonte immagine: *Profilo Instagram @paolaegonu

Paola Egonu non ci sta, è pronta a lasciare la maglia azzurra perché non ne può più degli insulti razzisti, arrivati via social. O almeno così sembrava in prima battuta, poi c’ è stata una retromarcia, magari suggerita anche dal Presidente Federale, chissà… Il punto cardine è uno: il mondo è pieno di cretini. Vi risparmio il solito articolo buonista e vi racconto la mia esperienza professionale con persone di colore.

Ho iniziato il mestiere di cronista nel 1985, a 17 anni, quando c’erano due giocatori stranieri per squadra, spesso americani, spesso di colore. Eravamo disabituati a vedere in città dei neri, che allora chiamavamo “negri”, non per disprezzo, ma perché solo 20 anni prima Edoardo Vianello cantava “I Watussi, gli altissimi negri”. Pochi italiani parlavano inglese e io, che mi arrangiavo, facevo spesso da interprete per i colleghi più vecchi e quotati, che in cambio mi facevano scrivere qualche articolo. Gratis, ovviamente… Negli anni ’90 il mondo cominciò ad aprirsi, ma io ricordo che mentre intervistavo Carlton Myers un tifoso della Virtus gli urlò “non ci sono negri italiani!”. Per la cronaca il riminese gli rispose “e che ci posso fare…?”.

Dal nuovo millennio ci siamo abituati a squadre, anche di calcio, piene di stranieri, spesso di colore, e anche i giornalisti hanno acquisito padronanza della lingua inglese. Ma siamo razzisti? No, non credo, salvo qualche caso. Offendiamo una persona di colore proprio come offenderemmo un pelato o un grasso. Che cosa spero? Che ogni tanto qualcuno si becchi un bel cazzotto in faccia, così la pianta di sentirsi legittimato ad offendere uno sportivo, solo perché veste un’ altra maglia. Che cosa suggerisco a Paola Egonu? Continui ad essere la strepitosa giocatrice e che se ne freghi di chi invece di applaudirla la offende. Gente che, peraltro, quando la vede, le chiede un selfie. Perché ho visto tifosi sputare dalla curva a giocatori a cui poi imploravano l’autografo… Visto che il mondo è pieno di cretini?

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: *Profilo Instagram @paolaegonu