in

Paltrinieri esalta Tamberi: “È un amico, mi ispiro a lui”

Fonte immagine: Profilo Instagram @greg_palt

Gregorio Paltrinieri esalta Gianmarco Tamberi per l’ennesima grande prestazione e una nuova medaglia d’oro. Dalle sue parole emerge anche tutta la scaramanzia del nuovo campione del mondo: “Se prima della gara mi sono fatto metà barba è merito o colpa di Greg, lui mi ha scritto “fai tutto ciò che serve per vincere: a me serviva anche questo””.

Il campione del nuoto è stato intervistato per la Gazzetta dello Sport di oggi. Greg ammette di stimare tantissimo l’atleta e l’uomo Gimbo: “L’ho sempre apprezzato per questa sua carica agonistica pazzesca, bestiale: siamo molto amici ma abbiamo un modo diverso di gestire le emozioni. Io non riuscirei a fare come lui. La sua capacità di gasarsi è qualcosa di bello, è qualcosa che lo rende unico e speciale. Si esalta quando conta. Una qualità molto rara. Ha realizzato un’impresa semplicemente stupenda”.

Paltrinieri ai piedi di Tamberi

Durante l’intervista Paltrinieri ha svelato anche il momento e il luogo in cui è nata la forte amicizia con Tamberi. Un legame che ha ormai radici ben profonde, non solo nel tempo: “Lo conoscevo prima di Rio, ma la nostra amicizia si è rafforzata nel 2016: è stato tra i primi a raggiungermi dopo l’oro: lui aveva la gamba ingessata. Noi ci consoliamo nei momenti difficili e ci supportiamo quando serve”.

Tra le altre cose, l’amicizia ha consentito loro di conoscersi meglio. E nonostante facciano sport diversi, c’è un confronto continuo sul piano agonistico: “Noi ci studiamo reciprocamente quando siamo in gara: da Gimbo c’è sempre da imparare, lui è una fonte di ispirazione come forse io sono per lui. È un grande stimolo per me: in modo che tutto possa accadere come lo abbiamo pensato. Lui è un combattente come me, ci mette anima e grinta”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @greg_palt

blog hibet