in

Palladino si gode il Monza: “Ho lavorato sulle teste dei giocatori”

Il tecnico dei brianzoli parla dopo la netta vittoria contro la Sampdoria

palladino share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @acmonza

Raffaele Palladino si rende conto di avere una squadra forte a disposizione. Al di là dei risultati ottenuti: “Sono stati presi giocatori forti, italiani e di grande prospettiva. La gestione precedente è stata ottima e ora sono arrivato io. Sinceramente non mi aspettavo di trovare ragazzi così intelligenti da capire subito cosa chiedevo. Ho cercato di lavorare sulla loro testa e sul loro fisico e stanno facendo benissimo. I carichi di lavoro sono alti perchè se lavori così tanto in settimana vai in campo e metti tanta intensità”.

Il tecnico del Monza dopo la vittoria contro la Sampdoria vede dei grandi miglioramenti in una squadra che si è sbloccata sul piano mentale: “Possiamo migliorare. Queste due vittorie ci danno consapevolezza ma non è la squadra che vorrei. Ci vuole un po’ più di coraggio ma questa squadra merita questa grande soddisfazione. Io sono un allenatore che arriva dalla Primavera, sto vivendo un grande sogno e questo va dato merito alla proprietà e ai ragazzi”.

Palladino e un Monza più consapevole

A fine gara Palladino fa capire che vincere aiuta di gran lunga nei miglioramenti e nella presa di coscienza: “Penso che i risultati hanno fatto spegnere i ragazzi e creato amarezza. Ho cercato di lavorare sulla loro testa, ho cercato empatia. Mi sono messo al loro disposizione e viceversa. Abbiamo creato cene di squadra, riunione e creato un bel clima a Monzello. Non che prima non ci fosse ma i risultati negativi lo portano. Quello che fai in allenamento però lo porti in gara e i ragazzi sono stati fantastici”.

Infine un passaggio sulla difesa dei brianzoli. Contro Juventus e Sampdoria è stata chiusa la porta, il tecnico mostra tutta la sua soddisfazione per questo dato: “Non prendere gol dà morale e autostima. I tre difensori dietro, ma anche Donati quando è entrato, sono stati spettacolari. Hanno avuto coraggio e personalità. Si divertono nel vincere duelli e per me è bellissimo. Ci tengo a dire che non è stato solo il reparto difensivo: gli attaccanti sono i primi difensori”.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @acmonza

blog hibet