in

Oliver Kragl ai ferri corti con un agenzia immobiliare di Avellino.

Accuse e insulti reciproci con il titolare della società di locazione sui social.

oliver kragl sare hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @ollikragl

“State attenti all’agenzia dalla quale affittano casa e soprattutto da chi, la gente fa di tutto per rubare qualche spiccio.” Con queste parole è iniziata la faida tra Oliver Kragl e la società immobiliare alla quale si affida l’Avellino, ed è con queste informazioni social che infatti, scatena l’ira del titolare della società che aveva sottoscritto il contratto di locazione con lui.

Il titolare in questione è Gianluca Russo, egli ci tiene a sottolineare come il suo sia un lavoro svolto con dedizione e amore da anni, e che dallo stesso tempo intrattiene con i calciatori dell’Avellino dei rapporti ottimi.

Dal suo canto, Russo sostiene che queste lamentele siano del tutto assurde e che la casa che ha trovato, quando Kragl l’ha lasciata, era poco riconoscibile e per niente somigliante all’originale, infatti con grande sgomento afferma: “Dovrei pubblicare le foto di una CASA che era diventata uno ZOO, na puzza e na sporcizia senza eguali, ma pe na questione di decenza evitiamo, che è meglio. La proprietaria sta ancora aspettando che Le vengano corrisposti i danni che hai causato in casa sua”. Poi aggiunge anche “Ad Avellino siamo lupi, non conigli, si sta ricamando parecchio attorno a questa storiella, ma poi chi parla, come sempre, è sempre il solito fallito nullafacente. Non c’è niente da fare: quando il culo brucia, la bocca sparla, bacioni”.

Niente da fare quindi, l’obiettivo promozione in Serie B fallito e le prestazioni non esattamente da ricordare, hanno portato alla fine del rapporto tra il centrocampista e la città irpina.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @ollikragl