in

L’Olimpia Milano fa finalmente sul serio

Malcolm Delaney
Fonte immagine: Facebook

La nuova stagione del basket è iniziata, un po’ in sordina ma ha comunque preso il via. E tra le protagoniste più attese, non solo in Italia, c’è ovviamente la solita Olimpia Milano. La formazione meneghina ormai da diversi anni parte all’inizio della nuova annata tra lunghi e profondi squilli di tromba, grazie a campagne acquisti e di composizione del roster a dir poco faraoniche. E quest’anno, la sensazione è che le cose siano state fatte per bene.

A partire dalla conferma di un coach bravissimo ed esperto come Ettore Messina, considerato l’uomo giusto per rinverdire i fasti delle “scarpette rosse” vincenti al di là dei nostri confini. E poi c’è una vera e propria pattuglia di campioni, guidata da Luigi Datome, il figliol prodigo tornato in Italia dopo le esperienze in Turchia e anche Oltre oceano. Ma come abbiamo detto, ci sono tanti giocatori forti e soprattutto ben centrati. Un nome su tutti: Sergio Rodriguez.

A dire il vero, la costruzione del roster non è mai stata un problema per l’Olimpia Milano, almeno all’inizio della stagione. Ma la sensazione è che i meneghini siano finalmente riusciti a costruire qualcosa di buono e di duraturo, magari alla conquista del titolo europeo. Almeno in queste prime partite l’approccio è stato ottimo. L’ultima vittima in ordine di tempo è stato il Villeurbanne, spazzato via senza pietà.

A questo punto, la domanda che a Milano si pongono da anni ce la vogliamo porre pure noi: sarà questo l’anno buono per il trionfo in Europa?

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Facebook

Francesco Cammuca