in

Novità in casa Ferrari: si cambia colore per il GP del Mugello

novità ferrari
Fonte immagine: *pikrepo

Le novità Ferrari riguardano lo storico colore che contraddistingue la scuderia.

Infatti nel GP di Toscana che avrà luogo al Mugello, la Scuderia del Cavallino utilizzerà un rosso differente rispetto all’attuale. Sarà un rosso più scuro, della stessa tonalità utilizzata al GP di Monaco nel 1960.

70 anni dopo, Vettel e Leclerc sfoggeranno lo stesso stile della Ferrari 125 F1 con cui Alberto Ascari si classificò al secondo posto a Montecarlo. In quella occasione Juan Manuel Fangio, con la sua Alfa Romeo conquistò il primo posto sul podio in F1.

Tale novità fa parte dei festeggiamenti della millesima gara della Ferrari in F1.

Intanto però il morale nella Scuderia di Maranello non è dei migliori. Infatti lo scorso weekend le Rosse hanno dato prova di prestazioni disastrose. Le premesse erano buone ma a quanto pare le novità Ferrari non sono bastate a dare una svolta al mood negativo.

E proprio il pilota tedesco ha commentato: «Un incubo peggiore di quanto mi aspettassi».

Nuova aerodinamica ok ma sulla sicurezza c’è da migliorare. La sbandata a Monza a 220 chilometri orari è stata la ciliegina sulla torta.

Di questo momento “no” ha parlato anche il Presidente del Coni, Giovanni Malgò. “È difficile dare un giudizio sulla Ferrari e trovare le parole per fotografare la realtà dei fatti. Nessuno poteva immaginare una situazione del genere, che ci amareggia moltissimo: e pensare che proprio un anno fa Leclerc faceva pole e vittoria a Monza. In F.1 non si può inventare nulla, non è come in certe discipline in cui ci può essere la stranezza, l’eccezionalità: onestamente c’è da essere preoccupati. (…) È incredibile avere una macchina così poco performante in questo momento“.

Una delle conseguenze derivanti da tutto questo è anche un crollo degli spettatori tv. Infatti in base ai dati sullo Studio Frasi, lo share ha raggiunto il 22.8%.

Mentre lo scorso anno l’evento ha avuto uno share del 39.1%. Lo stesso studio ci dice che è il peggior risultato raggiunto dal GP d’Italia dal 1995.

Un momento davvero nero per la Scuderia, sotto ogni punto di vista.

Chissà che questo ritorno al vintage non sia qualcosa che possa portare fortuna alla Ferrari. Per il momento le novità messe in atto sembrano aver peggiorato la situazione ma siamo fiduciosi in un miglioramento e auguriamo una ripresa alla scuderia italiana.

Per altre news, clicca qui.

Fonte immagine: *Pikrepo