in

Il dramma di Tsitsipas: “Mia nonna è morta prima della finale”

Il greco svela il retroscena

tsitsipas nonna finale share hibet social
Fonte immagine: Twitter

Si è conclusa alcuni giorni fa l’edizione 2021 del Roland Garros. A vincerla è stata Novak Djokovic, che al termine di un torneo rocambolesco in cui ha rischiato di capitolare più volte, alla fine è stato il più forte di tutti. Non solo sul piano squisitamente tecnico, ma soprattutto sotto l’aspetto mentale. Per la prima volta dopo diversi anni, ha vinto un evento Slam un giocatore che ha dovuto rimontare per ben due volte altrettanti set di svantaggio.

 

Gli era successo contro il nostro Lorenzo Musetti agli ottavi di finale, in cui in molti vedevano un Nole spento e quasi irretito dalle variazioni del giovane giocatore toscano. Ma è successo anche nella finale di domenica scorsa, quando Stefanos Tsitsipas. Il greco è apparso padrone del campo per oltre due set, ma dopo il break ottenuto nel terzo parziale Djokovic è nettamente salito di livello e ha gettato nello sconforto il suo avversario.

Saluto alla nonna

Lo stesso Tsitsipas ha voluto scrivere un lungo post su Instagram in cui ha ringraziato chi lo ha supportato durante l’avventura parigina. E ha anche svelato un retroscena avvenuto proprio a ridosso della finale con Djokovic: “La vita non è solo vincere o perdere. Alzare trofei e celebrare successi è importante, ma non è tutto. Cinque minuti prima di scendere in campo la mia amata nonna ha perso la sua battaglia con la vita. Una donna saggia, la cui fede nella vita e la volontà di dare e offrire non può essere paragonata a nessun altro essere umano che io abbia mai incontrato”.

 

Leggi anche...  Jannik Sinner: quanto ha fruttato il Roland Garros.

 

Nessun alibi naturalmente, ma soprattutto la possibilità di fare una riflessione su ciò che conta davvero, nello sport come nella vita: “È importante che ci siano più persone come lei in questo mondo. Poiché persone come lei vi fanno vivere. E vi fanno sognare. Vorrei dire che indipendentemente dal giorno, dalla circostanza o dalla situazione, questo è interamente dedicato a lei, e solo a lei. Grazie per aver cresciuto mio padre. Senza di lui questo non sarebbe stato possibile”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter