in

Cecchinato si arrabbia, niente wild card a Roma per lui

“Ho fatto il bravo, ma niente caramella”

cecchinato Roma
Fonte immagine: Twitter

Ogni atleta che fa sport a livello agonistico e professionista sa perfettamente di dover lavorare duro e dare il massimo per raggiungere il proprio scopo, qualunque esso sia. Lo sa perfettamente Marco Cecchinato che ha vissuto tante vite all’interno della sua carriera. Il tennista palermitano è stato costretto a mangiare la polvere, soprattutto quando è stato al centro di un caso di presunte scommesse su alcune sue partite nei Challenger.

Poi la ruota ha girato nel verso opposto, Marco è riuscito a cogliere l’occasione ed è andato a due passi addirittura dal Roland Garros, battendo Djokovic e issandosi fino alle semifinali. Era il momento perfetto per lui, una carriera che sembrava poter svoltare, ma invece si è rivelato quasi un fuoco di paglia. Qualche acciacco ma soprattutto tanti risultati negativi hanno riportato Cecchinato indietro in classifica, anche se ben dentro la Top 100.

La grande rabbia

E a pochi giorni dall’inizio degli Internazionali d’Italia di tennis, in programma a Roma a partire da lunedì, Marco Cecchinato ha dovuto patire una grande delusione. Gli organizzatori – nella persona della Federazione – non gli hanno assegnato una delle wild card previste per il tabellone principale. Ad aggiudicarsi l’ultimo invito a far parte del main draw è stato il genovese Gianluca Mager, che è davanti al palermitano in classifica.

Leggi anche...  Internazionali di tennis, il pubblico torna a Roma

L’ex semifinalista del Roland Garros non ce l’ha fatta a trattenere la rabbia e la frustrazione per una decisione che ha considerato ingiusta. E così si è sfogato attraverso una storia pubblicata sul suo account Instagram: “Evidentemente non è bastato fare il bravo bimbo per meritarmi la caramella. Che belle le prese per il cu*o”, ha scritto il tennista siciliano. Rabbia comprensibile, ma non sempre le cose vanno come vorremmo.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter