in

Nicolato si arrabbia: “L’Italia non produce giovani”

Il tecnico dell’Under 21 si aspetta di più dai club

nicolato share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @sportface.it2016

Paolo Nicolato si gode la qualificazione della sua compagine ai campionati europei di categoria. Un traguardo rincorso attraverso tante difficoltà, che però sono state superate in maniera brillante: “Sono davvero felice, non tanto del risultato, quanto del merito. Non centrare la qualificazione mi avrebbe infastidito parecchio in virtù di quanto mostrato in questo girone di qualificazione. La squadra è stata costruita e poi reinventata più volte”.

Il commissario tecnico della Nazionale Under 21 è tornato a parlare proprio di queste difficoltà, non di poco conto: “Sono stati convocati quasi una cinquantina di giocatori, non è stato facile fra infortuni, covid e la massiccia convocazione da parte della nazionale maggiore ma c’è stata una continua evoluzione che ci ha permesso di risolvere i problemi. Il percorso è stato piuttosto sofferto ma siamo usciti dalle difficoltà con grandissima forza di volontà e qualità”.

Nicolato bacchetta i club

Nicolato ha poi parlato dei giovani, che hanno bisogno di mettersi in mostra. Sia per il bene dell’Under 21 che per la rinascita del calcio italiano: “In Italia ci sono tanti giocatori bravi, non so se potranno arrivare ai massimi livelli ma se sono lanciati nella mischia restituiscono molto. Credo che occorra avere coraggio di credere in questi ragazzi, perché senza non gli sarà concessa alcuna possibilità. A livello personale, mi sento di ringraziare, uno per uno, tutti i convocati”.

In tal senso il commissario tecnico ha parlato proprio del bisogno continuo di giovani leve. Il tutto in vista dell’appuntamento continentale: “L’obiettivo ottenuto appartiene a tutti. Dobbiamo crescere, come qualità e numeri. Non siamo produttivi come numero di calciatori di alto livello e li scoviamo fra quelli che giocano poco nel club. Adesso l’auspicio è quello di essere un po’ più fortunati al momento dei sorteggi e avere la fortuna di arrivare a giocarci la competizione nel periodo in cui i calciatori stanno bene”.

Una bacchettata che non può cadere nel vuoto.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @sportface.it2016