in

Neymar contro il Marsiglia: riparte la sfida sui social

Scaramucce dopo la Supercoppa vinta dal PSG

neymar_marsiglia_social
Fonte immagine: Twitter

La settimana che divide a metà il mese di gennaio è stata molto importante per il calcio in Francia. Mercoledì scorso è stato assegnato il primo trofeo del 2021 e della stagione, ovvero la Supercoppa di Francia. E come da pronostico, a trionfare è stato il Paris Saint Germain, che al termine di una partita molto equilibrata ha avuto la meglio sul Marsiglia. A decidere la partita è stato un gol di Mauro Icardi, finalmente decisivo per i transalpini.

Ma la partita è stata la prima dopo un Psg-Marsiglia particolarmente infuocato, ovvero l’ultimo giocato in campionato. In quell’occasione si parlò più di calci che di calcio, con un brutto fallo subito da Alvaro Gonzalez, giocatore della compagine marsigliese. E così, l’esito della Supercoppa è stato il modo per riaccendere vecchie ruggini tra alcuni giocatori delle due squadre. Con Neymar che è salito sugli scudi.

Tra sfottò e insulti

Il fuoriclasse brasiliano ha in primis risposto a Dmitri Payet, uno dei leader carismatici del Marsiglia nonché giocatore di grande talento. Il giocatore francese non aveva perso tempo nel prendere in giro il Psg dopo la sconfitta in finale di Champions League contro il Bayern Monaco, rimarcando che l’OM era stata l’unica squadra francese a vincere il trofeo. Neymar non si è lasciato sfuggire l’occasione, replicando lo stesso balletto messo in scena da Payet lo scorso agosto.

Dopodichè è stata la volta dello stesso Alvaro Gonzalez, finito anch’egli nel mirino di O Ney. Quest’ultimo ha ricordato al suo rivale di essere il re, e per tutta risposta il difensore ha pubblicato una foto in cui lo prende per il collo, scrivendo la didascalia “i miei genitori mi hanno sempre insegnato come gettare la spazzatura”. Neymar ha replicato sostenendo che Alvaro “ha dimenticato come si alzano i trofei” e dopo la nuova risposta dell’avversario ha scritto: “Sei diventato famoso grazie a me. Non c’è di che, fenomeno”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter

Francesco Cammuca