in

IL COVID FERMA LA NAZIONALE DI SCI!

Fonte immagine: Pixabay

Anche se il virus sembra aver perso (apparentemente) parte della sua carica virale (svuotando se non altro le terapie intensive), la sua presenza per quanto più limitata è comunque ancora attiva.

I controlli in ambito sportivo sono sempre molto serrati, ma la preoccupazione non è solo quella di trovare in maniera celere tutti i possibili infetti, quanto poi riuscire a continuare le attività contenendo il possibile contagio.

Abbiamo visto in questi giorni il virus tornare in azione nel mondo del Tennis (ha fatto scalpore il caso di Djokovic per esempio), e ora anche lo Sci sembra aver portato alla luce il primo caso di contagio.

Si tratta proprio della nazionale azzurra, che si trova ora ferma in quarantena a causa di un infetto. Pare infatti che dopo aver mostrato qualche sintomo influenzale, uno dei tecnici del gruppo della nazionale sia stato trovato positivo agli esami sierologici facendo automaticamente scattare i protocolli.

Sono partiti quindi i tamponi a raffica per tutti, oltre all’obbligo di restare per il momento confinati all’Hotel Livrio dove si trovano bloccate ben 160 persone tra sciatori e membri dello staff.

Tra di loro anche il duo femminile Goggia e Brignone, che hanno dovuto rimandare i loro allenamenti almeno fino agli esiti degli esami. Se tutto andrà come previsto, con nessun altro positivo, si potrà comunque fin da subito riprendere le normali attività.

Il tecnico infetto comunque non presenta altri sintomi, nè le sue condizioni sembrano in alcun modo destare preoccupazione, anche se la commissione medica FISI sta monitorando la situazione continuamente.

Fonte immagine: Pixabay

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.