in

CI LASCIA ANCHE BOUBA DIOP: l’eroe del mondiale 2002

BOUBA_DIOP_mondiale_senegal
Fonte immagine: Instagram

Questo 2020 sembra non lasciare tregua neanche lo sport. Nel tardo pomeriggio del 29 novembre 2020 infatti ci ha lasciato anche Papa Bouba Diop, alle prese da tempo con una malattia ai polmoni che, alla fine, gli è risultata fatale. Centrocampista ex Portsmouth e Fulham, Bouba Diop è ricordato soprattutto per essere stato capitano e trascinatore della sua nazionale, il Senegal, ai mondiali in Corea Del Sud-Giappone del 2002. Una carriera, che andremo a vedere, spartita fra Svizzera e Inghilterra, con due piccole parentesi in Francia e Grecia.

Gli Inizi in Svizzera

Bouba Diop comincia a muove i suoi primi passi da calciatore molto giovane, passando tra diversi vivai di squadre senegalesi, per poi finire nel calcio europeo all’età di 19 anni al Neuchâtel Xamax, squadra svizzera con cui il centrocampista collezionerà più di 200 presenze e 9 gol (8 dei quali da fuori area). Arriva così la chiamata del Grasshoppers, il club più titolato in Svizzera, con il quale vincerà il suo primo titolo, la Coppa di Svizzera nel 2001, risultando protagonista assoluto nella finale e l’MVP della partita.

L’affermazione in Inghilterra

Dopo una parentesi biennale in Francia con la maglia del Lens, Bouba Diop passa prima al Fulham, con il quale lascerà il segno al debutto con un gol da 35 metri al Manchester United, e poi al Portsmouth, squadra con la quale non riuscirà ad andare a segno, ma con cui riuscirà a vincere il suo secondo titolo in carriera, la prestigiosa FA Cup nel 2008. Dopo una piccola parentesi in Grecia all’AEK Atene con cui vincerà la Coppa di Grecia (terzo e ultimo trofeo in carriera), fa ritorno in Inghilterra, concludendo la carriera tra West Ham e Birmingham City, conquistando con i primi una promozione in Premier League.

Nazionale Senegalese: gli storici mondiali 2002

Ma le maggiori soddisfazioni Bouba Diop le raccoglierà con il suo Senegal, che trascinerà da capitano ai mondiali nippo-coreani del 2002: segnerà il gol vittoria nella partita inaugurale giocata a Seoul contro la Francia campione del mondo in carica, per poi ripetersi nell’ultima partita della fase a gironi contro l’Uruguay, realizzando una doppietta che permetterà al Senegal di superare un girone di ferro e accedere agli ottavi di finale alla sua prima storica partecipazione in un mondiale. Le prestazioni strabilianti di Bouba Diop al mondiale gli permisero addirittura di essere fra i candidati al pallone d’oro del 2002, arrivando a ricevere due voti.

Il Senegal poi si fermerà solo ai quarti di finale, venendo eliminata dalla Turchia, cosa che però non riuscirà a cancellare una delle più belle favole del calcio mondiale, con i suoi più grandi artefici, il capitano Bouba Diop e il CT Bruno Metsu, che purtroppo ci hanno già lasciati.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Instagram

Antonino Nicolò

Sommario
CI LASCIA ANCHE BOUBA DIOP: l’eroe del mondiale 2002
Titolo
CI LASCIA ANCHE BOUBA DIOP: l’eroe del mondiale 2002
Descrizione
Muore all'età di 42 anni Bouba Diop, che aveva da tempo un male ai polmoni. Tutte le tappe importanti della sua carriera, tra cui lo storico mondiale 2002.
Autore
Antonino Nicolò

Scritto da Antonino Nicolò

22 anni, appassionato di scrittura e amante della storia del calcio e delle statistiche che lo riguardano.