in

MONDIALI OGNI DUE ANNI: i pro e i contro

Ecco i vantaggi e gli svantaggi della proposta, elencati tramite le posizioni delle federazioni calcistiche.

mondiali ogni due anni share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @temafootball24

Continua a tenere banco la proposta avallata da Arsene Wenger in merito alla disputa dei mondiali di calcio ogni due anni. La FIFA sta seriamente pensando di prendere in considerazione tale proposta, anche se dovrà tenere conto dei pareri delle altre federazioni continentali.

Proprio in quest’ultime, infatti, vige una profonda spaccatura in merito alla proposta, con una parte che la ritiene completamente folle, mentre l’altra che la ritiene un’opportunità per accrescere lo spettacolo ma anche gli inoltri. Andiamo più nel dettaglio a capire quali sono i contrasti e, quindi, i pro e i contro della proposta:

CHI È FAVOREVOLE

Sicuramente, la FIFA non si opporrebbe sui mondiali ogni due anni, che significherebbero non solo più partite disputate, ma anche più ritorno economico. Già nel 2019, Gianni Infantino aveva attuato l’allargamento dei partecipanti ad un mondiale da 32 a 48 nazioni, aumentando di fatto il numero di posti disponibili per la federazione africana, asiatica e oceanica (quest’ultima, certa di avere una nazione fissa a disputare un mondiale). Non è un caso, infatti, che anche le federazioni dei tre continenti sopracitati sarebbero favorevoli alla proposta di Wenger, come dimostrato da alcune dichiarazioni provenienti dai massimi esponenti della federazione nigeriana:

La Coppa del Mondo, se si giocasse ogni due anni, garantirebbe maggiori possibilità di crescita per il calcio africano. Sarebbe un vantaggio per tutte le confederazioni, e infatti anche le istituzioni calcistiche dell’Asia e dell’Oceania sono favorevoli alla riforma.”

Riassumendo, quindi, il mondiale ogni due anni garantirebbe la possibilità di eguagliare il processo di crescita di tutte le federazioni, grazie agli inoltri che ne conseguirebbero.

CHI È CONTRARIO

Tuttavia, le restanti federazioni, quelle americane (CONMEBOL e CONCACAF) e quella europea (UEFA), sarebbero contrari alla disputa dei mondiali ogni due anni.

Le motivazioni sono varie: I campionati europei, ma anche quelli sudamericani, presentando già calendari impegnativi, costernati da numerose partite (basti pensare al corposo formato della Champions League e della Coppa Libertadores). A queste, inoltre, si aggiungono le partite delle soste nazionali, che espongono i giocatori a viaggi intercontinentali massacranti. Il mondiale ogni due anni, di fatto, incrementerebbe il numero di partite in un anno solare, tra competizioni estive e partite di qualificazione. che dovrebbero essere incastrate in tempi brevi, a meno che non si pensi a dei meccanismi più immediati, ma anche più squilibrati.

Leggi anche...  La regola del vantaggio su calcio di rigore

Proprio per questo, è stata netta la posizione dichiarata da Ceferin in merito alla proposta:

I piani della FIFA per una Coppa del Mondo biennale verranno bloccati dalla UEFA e dalla CONMEBOL anche qualora dovessero ricevere il sostegno della maggior parte delle federazioni calcistiche

Una battaglia, quindi, che si prospetta già calda, e che troverà delucidazioni ulteriori nei prossimi giorni.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @temafootball24

Sommario
MONDIALI OGNI DUE ANNI: i pro e i contro
Titolo
MONDIALI OGNI DUE ANNI: i pro e i contro
Descrizione
Mondiali ogni due anni: ecco i vantaggi e gli svantaggi della proposta, elencati tramite le posizioni delle federazioni calcistiche.
Autore