in

Il Milan vola tra gli eSports: accordo con il Team QLASH

milan_team_qlash
Fonte immagine: Facebook

La squadra in campo sta andando bene, con la prima posizione in serie A mantenuta grazie a un ruolino di marcia che in Italia dura dalla ripresa post-lockdown e un buon rendimento anche in Europa League in un girone ostico. Ma ora per il Milan sembra essere giunto il momento di fare un altro passo in avanti. Un passo che non si svolgerà sul terreno di gioco di San Siro, ma sui campi “virtuali” di tutto il mondo.

La settimana appena trascorsa, infatti, è stata quella in cui il club milanista ha sancito un importante accordo commerciale, quello con il Team QLASH Italia. Si tratta di una delle più importanti realtà in giro per il mondo per quanto riguarda gli eSports. Finora, dal giorno della sua nascita questo gruppo ha fatto vedere cose importanti in giochi come Hearthstone e League of Legends ma non potevano mancare le presenze anche sul fronte dei videogiochi sportivi.

Rossoneri virtuali

Così ci sarà una squadra di serie A ad essere rappresentata dagli amici del Team QLASH Italia. La formazione si chiamerà AC Milan QLASH in onore dell’unione della forza di queste due entità, che sposano uno stile aggressivo ed emergente al tempo stesso. E ci saranno giocatori di grande spessore a rappresentare i colori rossoneri. Come Diego QLASH Crazy Campagnani, che ha concluso la scorsa stagione al primo posto al mondo tra i giocatori di FIFA 20 su PlayStation.

Al suo fianco, a rappresentare i rossoneri in questa nuova avventura virtuale, ci saranno anche Fabio QLASH Denuzzo Denuzzo, forte giocatore su Xbox, e altri elementi giovani come Guillevgx, iKaoss e Immuniiz. Un vero e proprio squadrone che promette scintille nei prossimi tornei di FIFA 21, in cui il Milan sarà davvero ben rappresentato a farà vedere il proprio valore, nei videogiochi così come in campo.

Reazioni entusiaste

Le prime dichiarazioni dei diretti interessati sono cariche di entusiasmo. Come quelle di Luca Pagano, che in qualità di fondatore e CEO del Team QLASH ha espresso grande soddisfazione per questo accordo: “Siamo eccitati ed orgogliosi che l’AC Milan abbia deciso di sceglie QLASH come suo braccio negli Esports, non solo come parte operativa, ma anche sul piano del brand ed a livello commerciale. AC Milan QLASH è una vera, profonda ed efficace partnership. Per gli sponsor che vogliono investire nel futuro, senza rinunciare al presente o alle loro tradizioni, saremo capaci insieme di offrire il meglio dei due mondi”.

Ma c’è una curiosità: Diego Campagnani, prima ancora di approdare al Team QLASH, aveva giocato a FIFA 20 con il nickname Crazy Fat Gamer. E lo aveva fatto rappresentando… l’Inter.

Se volete seguire altre notizie sul mondo degli E-Sports cliccate QUI.

Fonte immagine: Facebook

Francesco Cammuca