in

Milan, senti Okafor: “Io gemello di Leao, vinciamo lo scudetto”

okafor share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @noah.arinze

Noah Okafor muove i suoi primi passi da nuovo giocatore del Milan. L’attaccante svizzero è uno dei tanti colpi di un calciomercato molto attivo per la formazione rossonera. E lui dimostra di essersi già acclimatato nella sua nuova squadra: “Qui c’è una grande atmosfera, la squadra è fantastica e con l’allenatore va benissimo. Ho firmato da poco per il Milan ma sono molto felice, sono davvero fiducioso per il futuro”.

Ma questo Milan è già pronto per tornare a vincere lo scudetto, dopo esserselo fatto scucire dalla maglia del Napoli? Il giocatore arrivato dal Red Bull Salisburgo non ha grossi dubbi: “Sì, anche perché un calciatore che non vuole vincere… non è un calciatore. Abbiamo una squadra forte e io spero di vincere la Serie A subito. Per farlo serve sempre energia, a volte si perdono delle partite ma dalle sconfitte si impara. E poi io odio perdere”.

Milan, Okafor ringrazia la società

Quello di Okafor è uno dei colpi più forti del Milan del nuovo corso. Ma perchè lo svizzero ha deciso di accettare la corte del tandem composto da Furlani e Moncada? Ecco la risposta: “Perché mi ha voluto molto. In autunno ho giocato contro il Milan in Champions e da allora siamo rimasti in contatto. E’ chiaro che avevo altre offerte ma per me è stato sempre tutto chiaro. I tifosi, lo stadio di San Siro, tutto: è un nuovo passo per la mia crescita”.

La stella della Nazionale elvetica ritiene di essere un “gemello” di Rafael Leao. Ecco perchè: “Entrambi dribbliamo molto bene, siamo giovani, abbiamo lo stesso humor. Ci siamo parlati per la prima volta dopo una partita tra Svizzera e Portogallo, poi ci siamo scambiati messaggi dopo la doppia sfida in Champions e siamo stati avversari anche al Mondiale. Abbiamo un bel rapporto, non vedo l’ora di giocare con lui”.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @noah.arinze

blog hibet