in

Milan, il piano di Ibrahimovic: rinnovo e obiettivo scudetto

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Che il Milan sia una delle squadre uscita meglio dal mini-torneo con cui si è conclusa la serie A, non è affatto un mistero. Basti andare a guardare la speciale classifica che è possibile redigere, calcolando l’esito delle 13 partite disputate dopo la fine del lockdown. È stata la formazione rossonera quella che ha avuto il rendimento migliore tra le magnifiche venti della massima serie, con 30 punti totalizzati e il “titolo” di unica squadra imbattuta dopo la ripresa del gioco. E uno dei perni attorno al quale gira il nuovo Milan risponde al nome di Zlatan Ibrahimovic.

Non sono mancate le storture di naso e le perplessità sul ritorno dell’ariete svedese. Ma in termini di leadership, Ibra ha fatto sentire eccome il proprio peso all’interno dello spogliatoio. Basti vedere come sono cambiati i rendimenti di alcuni giocatori rimasti nell’ombra nella prima parte della stagione. Gente come Rebic, Calhanoglu e Kjaer, diventati veri e propri pilastri di una squadra in gran salute. E poi ci sono i numeri che parlano in favore di Ibrahimovic, capace di andare in doppia cifra con 10 gol messi a segno nella parentesi appena conclusa.

Tanto che il Milan del futuro vuole ripartire proprio da Ibrahimovic e starebbe pensando a offrire un contratto da top player allo svedese, nonostante la carta d’identità non penda proprio in suo favore. L’importanza dell’ex interista per lo spogliatoio del Diavolo è sotto gli occhi di tutti, per questo motivo l’idea di Zlatan è chiara. Restare al Milan, prolungare il contratto e puntare allo scudetto. Che per lui sarebbe il numero 12.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Francesco Cammuca