in

McGregor non potrà combattere prima di sei mesi: necessari test antidoping.

Il fisico dell’atleta è enorme e continua a cambiare, problemi per la categoria.

mcgregor share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @thenotoriousmma

Il fisico di Conor McGregor continua a cambiare, ma questo lo sta un po’ limitando proprio nello svolgimento dei combattimenti, infatti sembrerebbe che il suo ritorno non potrà concretizzarsi prima di sei mesi, per colpa dell’esistenza di una regola ben precisa.

Conor McGregor ha messo su chili e chili di muscoli puri, ma questo è in parte negativo, perché potrebbe non corrispondere più alla categoria di appartenenza, dato che anche per il discorso legato all’agilità non può essere più quella di un atleta leggero.

Insomma le sessioni di carico hanno portato i loro risultati, con un aumento di massa importante, ma il suo rientro sarà solo ad aprile, perché una regola prevede che un atleta possa riprendere i combattimenti dopo un determinato periodo di test anti-doping: chi gareggia sotto lo stendardo dell’UFC deve essere iscritto al programma di test anti-doping casuali tutto l’anno dell’Agenzia antidoping degli Stati Uniti. Questo significa che l’irlandese dovrà essere nel pool di test per un minimo di sei mesi prima di poter competere, nel frattempo se la ride su Instagram, scattandosi foto in cui mette in evidenza la sua grande stazza, ironizzando sul fatto che riesce a passarle se si mette di lato.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @thenotoriousmma