in

Massimiliano De Santis: “Vi svelo il progetto Hibet Tipster”

Massimiliano De Santis, consulente Hibet per il Lazio, è uno dei volti importanti della nostra nuova realtà, ovvero Hibet Tipster. È stato lui, noto appassionato di calcio (tifosissimo della Lazio) a guidare la spedizione che è approdata in quel di Madrid.

L’occasione è stata quella della gara di Champions League tra Atletico Madrid e Lazio. Una situazione perfetta per lanciare il progetto: “La trasferta di Madrid è andata molto bene. Abbiamo lanciato il progetto Hibet Tipster in occasione di Atletico Madrid – Lazio. C’erano tanti tipster molto noti, è stata una due giorni molto intensa ma comunque buona e positiva. Sono molto contento, vengo da 15 anni in un’altra piattaforma. Rimettermi in gioco con Hibet è sicuramente molto affascinante”.

Un progetto, quello di Hibet Tipster, al quale Massimiliano De Santis si è unito senza battere ciglio. “Il progetto Hibet Tipster – dice – è molto importante perchè va al passo con i tempi. Io lavoro con i tipster dal 2015, sia in Italia che in Spagna. Li conosco tutti molto bene. In questo momento storico sono molto importanti, si fa praticamente tutto online, con un telefono in mano”.

Massimiliano De Santis, tra Hibet Tipster e il social

Per Massimiliano De Santis, Hibet Tipster è l’occasione giusta per tramutare in altre situazioni la sua passione per uno sport che segue fin da piccolo. “La mia passione per il calcio è iniziata quando ero bambino – dichiara – . Di fatto è una passione che porto avanti da sempre, del resto seguo da anni la Lazio in tutti gli stadi d’Europa”.

E poi c’è la passione per il sociale, che muove Massimiliano da sempre. Aiutare il prossimo è sempre qualcosa che lo stimola: “Per me è qualcosa di importante, sia a livello personale che lavorativo. Ho un’associazione che si chiama StoPlastica, con la quale aiutiamo bambini, cani, abbiamo fatto donazioni in Africa. In più questa mia passione per il sociale l’ho messa nel lavoro e con Hibet siamo venuti in Albania per donare giocattoli ai bambini di un orfanotrofio. Ci siamo ripromessi di tornare tutti gli anni”.

Questo appuntamento in Albania, tra l’altro, verrà bissato anche nel nostro Paese. In particolare, a Roma: “Il 6 gennaio abbiamo anche un appuntamento in Italia. Saremo presenti per fare nuove donazioni di giocattoli insieme agli amici del Formello Calcio e della associazione Stop Plastica”.

blog hibet