in

Martina Trevisan batte il suo più grande nemico: l’anoressia

Martina Trevisan, 82 wta, ha sconfitto l'anoressia
L'immagine by n083 è concessa in licenza con CC BY-SA 2.0

Martina Trevisan ah rappresentato al meglio l’Italia al Roland Garros, nonostante la sconfitta di ieri ai quarti di finale.

Non importa se in semifinale non ci sarà perché la sua sfida più grande l’ha già vinta. Martina ha sconfitto l’anoressia e questo è un bellissimo gran finale.

La giovane si è ammalata di questo male tra il 2009 ed il 2014, arrivando a pesare 46 kili. Tale malattia ha tenuto la tennista lontana dai campi.

L’attuale numero 82 nella classifica WTA ha cominciato la sua lotta dopo la separazione dei genitori.

“Stavo male e non capivo perché. Soprattutto, avevo paura a dirlo. Sentivo di non essere più in grado di gestire quel che mi girava intorno. Le pressioni sul mio rendimento, i problemi in famiglia. A ripensarci ora, avrei dovuto fermarmi e scendere: forse non mi sarei ammalata. Ma andava tutto così veloce, e io era una adolescente che all’improvviso si è sentita schiacciata da un peso enorme che non è andato via neanche quando ho deciso di smettere”.

Il buio ha accompagnato le giornate di quella ragazzina per anni e anni. Poi però è arrivata la voglia di rivalsa e l’aiuto di una brava psicoterapeuta. Così dal 2014 Martina ha iniziato a vedere la luce, tornando in campo.

L’anoressia non è riuscita a fermare il suo talento e la sua voglia di vivere, di mostrare a tutto il mondo quanto vale.

La ripresa è cominciata con la partecipazione a tornei minori, fino allo scorso gennaio, quando l’atleta è scesa in campo agli Australian Open.

Una storia triste che però si è conclusa per il verso giusto: oggi possiamo vedere la Trevisan sulla terra rossa.

“Il messaggio che posso dare è quello di non mollare mai anche nei momenti più difficili dove sembra veramente che la vita ti voglia male. Il corso delle cose si può cambiare cercando la luce, perché la luce c’è e arriverà”.

Oggi l’Italia non può che essere doppiamente orgogliosa di Martina Trevisan, un esempio per molti giovani nello sport e nella vita.

La tennista non è l’unica sportiva ad aver convissuto e sconfitto un disturbo alimentare. Noi di Hibet Social avevamo già parlato del tema: Ilaria Cusinato ha sconfitto la bulimia, anche la Pellegrini ne ha sofferto

L’immagine by n083 è concessa in licenza con CC BY-SA 2.0.

Sommario
Martina Trevisan batte il suo più grande nemico: l’anoressia
Titolo
Martina Trevisan batte il suo più grande nemico: l’anoressia
Descrizione
Martina Trevisan, 82esima nella classifica wta, ha perso ai quarti di finale del Roland Garros ma ha vinto una sfida più grande, quella contro l'anoressia.
Autore