in

Martina Navratilova diretta sulla vittoria di Alicia Rowley.

Le parole che fanno discutere.

martina navratilova share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @martinanavratilova

La vittoria di Alicia Rowley è stata commentata da Martina Navratilova senza alcun giro di parole: “il tennis femminile non è per atleti maschi falliti”.

Parole dure in merito alla presenza di atlete trans nei tornei per donne over 55 organizzati dall’Usta, la United States Tennis Association.

Eppure l’ ex giocatrice ceca si è fatta portavoce delle battaglie Lgbtq+ ed è stata la prima atleta professionista a fare coming out nel 1981, questo però adesso risulta essere il suo intervento sui social in merito alla vittoria della tennista nata uomo.

Qui ha anche affermato: “Hey, Usta: il tennis femminile non è per atleti maschi falliti, qualunque sia l’età. Questo sarebbe consentito agli US Open di questo mese? Solo con un documento d’identità? Non credo…È patriarcato per gli uomini biologici insistere sul diritto di entrare negli spazi creati per le donne. Quanto è difficile da capire? È patriarcato che gli uomini biologici insistano sul diritto di competere nella categoria femminile nello sport”.

È stato proprio per altre dichiarazioni molto nette che nel 2019 è stata espulsa dall’Athlete Ally, associazione che combatte battaglie in sostegno di atleti omosessuali, con l’accusa di “transfobia” in seguito a questa dichiarazione: “È sicuramente ingiusto per le donne che devono competere contro persone che, biologicamente, sono ancora uomini. Sono felice di rivolgermi a una donna transgender in qualsiasi forma preferisca, ma non sarei felice di competere contro di lei”.

Cosa ne pensate?

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @martinanavratilova

blog hibet