in

Marquez ancora non ci crede: “Pelle d’oca a tornare in sella”

Il campione spagnolo svolge i test

marquez share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @marcmarquez93

Marc Marquez non vede l’ora che possano prendere il via i test in programma in Malesia: “Sono successe molte cose in questo periodo, e se dovessi scegliere una parola per descrivere il mio inverno, non saprei quale sarebbe. C’è stata molta incertezza, a volte è stato un po’ caotico, a volte non sapevo quando sarei stato in grado di tornare di nuovo a correre o se sarei stato in grado di farlo, visto che la lesione aveva riprodotto il problema di diplopia”.

Il pluricampione del mondo tornerà in sella alla sua Honda. Tuttavia non ha mai dimenticato il periodo di recupero dagli infortuni: “Sono stati mesi davvero difficili, con la vista sdoppiata è complesso vivere una vita normale, e avevo bisogno di stare a casa, quindi è stato abbastanza scomodo. Il dottor Sanchez Dalmau, il mio medico di fiducia che mi aveva aiutato anche nel 2012, mi ha consigliato di fare un trattamento conservativo in cui erano necessari tempo e pazienza, ed è quello che ho fatto”.

Una figura importante, il dottor Sanchez Dalmau, per un ragazzo che aveva solo tanta voglia di tornare a gareggiare: “Grazie ai suoi consigli, il recupero è stato un successo ed ho riacquisito bene la vista. Sono molto grato ai medici ed ai fisioterapisti che mi hanno curato, ma anche a tutta la mia famiglia e alla squadra, che mi hanno aiutato in questo momento difficile”.

Marquez e la preparazione al Mondiale

Il pilota catalano ha anche raccontato il grande lavoro per farsi trovare pronto. I test di Sepang in programma in questi giorni si avvicinano, dunque l’attività fisica da parte sua è stata intensa: “Quando a metà gennaio il dottor Sanchez Dalmau mi ha dato il via libera per salire su una moto, ho intensificato il mio allenamento in modo da poter arrivare ai test pre-stagionali nella miglior forma possibile”.

Tanto lavoro in sella tra sterrati e circuiti difficili con il cross e con i kart. Questa è stata la ricetta seguita da Marquez per farsi cogliere pronto: “Durante queste settimane ho potuto fare motocross, guidare la CBR 600 ed andare in kart. All’inizio ero dolorante, ma poi sono stato sempre meglio. Non vedo l’ora di risalire su una MotoGP, solo pensare a questo momento mi fa venire la pelle d’oca”.

Ma che Marquez vedremo durante i test? Forse non sarà in forma smagliante, ma queste prove alla vigilia del Mondiale saranno molto utili soprattutto al pilota stesso: “Questi primi giri durante i test mi aiuteranno a vedere come sto fisicamente e, soprattutto, come va il mio braccio rispetto allo scorso anno. Sarà anche utile per vedere il lavoro che la HRC ha fatto con la moto nuova e capire a che punto siamo”.

Non vediamo l’ora di vederlo in azione.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @marcmarquez93