in

Ungheria, orgoglio Marco Rossi: “Abbiamo cercato la favola”

Il commissario tecnico deluso ma felice

marco rossi Ungheria share hibet social
Fonte immagine: Twitter

Si è conclusa una bellissima ed estenuante fase a gironi di Euro 2020. Il tabellone con le sedici nazionali qualificate per gli ottavi di finale si è completato al termine di decine di partite che hanno fatto appassionare tutta Europa (e non solo). C’è stato il tempo per vedere all’opera i grandi campioni che hanno dato un saggio delle loro abilità, ma anche qualche delusione che in pochi si aspettavano di vedere.

 

E poi c’è una Nazionale che ha fatto appassionare milioni di spettatori, anche quelli neutrali, per la sua capacità di tentare fino alla fine di sovvertire un pronostico scritto forse con eccessiva fretta. Stiamo parlando dell’Ungheria, compagine data per morta prima ancora che il pallone ufficiale degli Europei iniziasse a rotolare. I magiari hanno concluso all’ultimo posto un girone che comprendeva anche Francia, Germania e Portogallo ma la loro storia è incredibile.

Orgoglio magiaro

L’Ungheria ha saputo bloccare la compagine campione del mondo sul pareggio, dopo aver debuttato contro i lusitani e aver sognato di evitare la sconfitta per oltre 80 minuti, prima che si scatenasse la furia di Ronaldo. Nell’ultima gara solo un gol di Goretzka a otto minuti dalla fine ha negato la storica qualificazione. Ma il commissario tecnico, l’italiano Marco Rossi, è comunque orgoglioso: “Siamo dispiaciuti perché eravamo molto vicini alla qualificazione, che sarebbe stata storica, incredibile”.

 

Leggi anche...  Laporta ci crede: “La Superlega è ancora viva”

 

L’allenatore italiano ha lasciato il suo Paese dopo aver capito che non sarebbe stato possibile per lui allenare alla sua maniera. Ora ha fatto innamorare il popolo magiaro, ma l’amarezza per il mancato traguardo è tanta: “Ma anche nelle più grandi favole ci possono essere finali sfortunati. So che tecnicamente non siamo una delle migliori squadre al mondo, ma tatticamente e nella lotta sono molto orgoglioso della mia squadra, molto orgoglioso di essere il tecnico di questa squadra”.

 

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio e vedere qualche protagonista in diretta.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter