in

“Mano di Dio”: all’asta il pallone “sfiorato” da Maradona.

L’iniziativa è stata presa dall’arbitro della partita Argentina e Inghilterra del 1986.

maradona share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @grahambuddauctionsltd

Che cosa succede se viene messo in vendita un oggetto che ha avuto a che fare con Diego Armando Maradona?

Confusione, caos, soldi, aste: questo è quello che succederà anche per la messa all’asta del pallone della “mano di Dio” del Pibe de Oro, messo in vendita proprio dall’arbitro della partita Argentina e Inghilterra, terminata con un 2-1 e giocata il 22 giugno 1986, i memorabili quarti di finale che furono segnati dall’incredibile doppietta di Maradona al 51, esimo e 55esimo minuto.

Una notizia bomba che ha iniziato a far sognare i più golosi, di poter arrivare a possedere un oggetto del genere, ecco perché si ritiene che l’incasso stimato possa aggirarsi tra i 2,8 e i 3,4 milioni di euro.

Una cifra che vale quelli che sono i mitici gol segnati da Maradona, “un po’ con la testa un po’ con la mano di Dio“, proprio durante quei quarti di finale dei Mondiali in questione, nel 1986, quando Maradona è partito dalla sua metà campo, ha superato cinque giocatori della squadra avversaria e ha concluso la sua azione in un angolo chiuso, realizzando per Fifa 2002, il gol del secolo.

Se siete interessati, la casa d’asta, la Graham Budd Auctions ha fatto sapere che i potenziali acquirenti dovranno registrarsi online dal 28 ottobre. Non vediamo l’ora di seguire questa vendita tanto attesa che a quanto pare, si terrà il 16 novembre.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @grahambuddauctionsltd