in

È morto Stanley Ho, il re dei casinò di Macau aveva 98 anni

Fonte immagine: Flickr

Il mondo dell’imprenditoria orientale saluta con tristezza Stanley Ho. Il noto imprenditore si è spento alle prime ore del mattino (ora italiana) all’età di 98 anni. Era diventato uno degli uomini più ricchi di Macau e dell’intero continente asiatico, tanto da poter vantare un patrimonio personale stimato in quasi sei miliardi e mezzo di dollari.

Stanley Ho era diventato il re del gioco d’azzardo nella ex enclave portoghese, che a dire il vero ha vissuto in maniera terribile gli ultimi mesi. L’avvento del Covid-19, partito dalla vicinissima Cina, ha di fatto rallentato pesantemente il mercato del gambling nel Paese, fino a stopparlo definitivamente quando è iniziato il lockdown in tutto il continente asiatico. E per una terra come Macau che vive essenzialmente di casinò, le cose si sono messe male.

A suggello di questo periodo nero per il mercato dei casinò orientali, è arrivata la notizia di uno dei personaggi di maggiore risalto come Stanley Ho. Meglio noto in Cina con il suo vero nome Ho Hung-son, Stanley si era ritirato dalle scene quasi due anni fa, quando in preda alla vecchiaia (e probabilmente alla malattia) dovette lasciare il vertice della Sjm Holdings, gruppo che aveva portato al vertice dopo anni di grande lavoro e intuizioni geniali.

Tra le altre cose, anche la vita privata di Stanley era stata particolarmente elettrizzante, con ben quattro matrimoni che hanno dato anche vita a diciassette figli.

Francesco Cammuca

Fonte immagine: Flickr

Francesco Cammuca

Scritto da Francesco Cammuca

Giornalista, 30 anni di vita all'insegna dello sport, tra ciò che si vede in campo e quel che lo circonda.