in

Luca Marini, a Jerez come Valentino: che vittoria!

Fonte immagine: Flickr

Il Motomondiale parte con il botto per i nostri colori. Dopo la lunga attesa per l’emergenza Covid che ha obbligato tutti a rimandare la partenza del campionato, la Moto2 accoglie il primo successo stagionale a firma Luca Marini. Il pilota di Urbino, nato 22 anni fa, ha messo in riga tutti sul circuito di Jerez de la Frontera, cogliendo un successo al debutto stagionale che fa ben sperare.

L’italiano, formatosi all’Academy di Valentino Rossi e attualmente sotto contratto per il team SKY VR46 tenuto sotto controllo proprio dal campione di Tavullia, si è ispirato al suo mentore per portare a casa il successo. Una affermazione nata allo spegnimento dei semafori, quando Marini ha salutato subito la compagnia dopo le prime curve. Un crescendo rossiniano (o per meglio dire, Rossiano) che ha portato la vittoria.

Il divario tra Luca Marini e il resto del gruppo si è fatto più netto con il passare dei giri. Così, il giapponese Nagashima e lo spagnolo Martin non hanno potuto fare altro che accontentarsi di una posizione sul podio. E per i colori italiani le cose sono iniziate subito bene, in una classe come quella “di mezzo” che ci ha spesso regalato soddisfazioni nella sua storia.

Luca come Valentino, Marini come Rossi. L’Italia delle due ruote potrebbe aver trovato un nuovo centauro su cui puntare.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Flickr

Francesco Cammuca