in

È nata una stella: Lorenzo Musetti incanta Roma

Fonte immagine: Facebook

Il tennis italiano continua a sfornare e a godersi talenti di grandissimo spessore. Mentre Matteo Berrettini continua a salire la china, attestandosi con continuità tra i dieci migliori giocatori del mondo, e Jannik Sinner cresce partita dopo partita e fa vedere di che pasta è fatta, ecco che il movimento italiano si gode un altro exploit, che difficilmente resterà un caso isolato. E allora ecco che arriva la grande vittoria di Lorenzo Musetti, la prima per lui a livello ATP.

Il talentuoso giocatore nativo di Carrara, classe 2002, ha shockato il tennis internazionale con il successo ai danni di Stan Wawrinka. Come potete tranquillamente capire non si tratta del primo arrivato, parliamo di un giocatore che ha vinto tornei del Grand Slam ed è stato a lungo a ridosso dei cosiddetti Fab Four, ovvero Federer, Nadal, Djokovic e Murray. E nonostante un evidente ritardo di condizione, certa gente va comunque battuta sul campo.

Le partite di tennis non si giocano sulla carta, in questo caso sulla terra battuta degli Internazionali BNL d’Italia di Roma. Ed è proprio qui che Lorenzo Musetti ha tessuto la sua tela, un autentico capolavoro di tattica e di tecnica, con la quale ha messo al tappeto il ben più quotato avversario. Ora, però, il carrarese non deve fermarsi e deve pensare alla prossima impresa da compiere. Al suo cospetto, al secondo turno, ci sarà Kei Nishikori.

In ogni caso, nessuno svegli Lorenzo Musetti. E soprattutto, nessuno provi a toglierci il privilegio e la goduria nell’assistere alla crescita esponenziale di un intero movimento.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Facebook