in

Lorenzo Giustino ci ha fatto innamorare

grand slam
Fonte immagine: Wikipedia Commons

Un altro grande pomeriggio per il tennis italiano. Ce lo ha regalato Lorenzo Giustino, un giocatore poco celebrato dai media nazionali (anche perché poco conosciuto in quanto non così in alto nel ranking mondiale) ma che ha saputo finalmente attirare l’attenzione. Il giocatore nativo di Napoli, alle soglie dei trent’anni, ha vissuto con ogni probabilità la giornata più bella da quando è entrato nel circuito mondiale.

Una vittoria in un evento del Grand Slam è sempre una cosa fantastica da celebrare. Specialmente se è arrivata nel modo che abbiamo visto tutti noi nella giornata di lunedì. Un successo clamoroso, contro il francese Corentin Moutet, al termine di una battaglia infinita. Più di undici ore di gioco, complice una interruzione per pioggia stabilita nel giorno precedente. Poi il ritorno in campo e la lotta tra Giustino e il francese è ripresa.

Finché non si è giunti al quinto set, con le energie che iniziavano a scarseggiare da entrambe le parti. Poi Giustino ha trovato il momento giusto per accelerare, quel tanto che è bastato per mandare al tappeto Moutet. Dopo 3 games interminabili, è arrivato il break più importante della partita e della carriera di Lorenzo. E così, si chiude la battaglia: 0-6 7-6 7-6 2-6 18-16. Lorenzo vola al secondo turno.

Adesso lo attende Diego Schwartzmann, recente finalista del torneo di Roma. E sarà un’altra bella pagina nella carriera di Lorenzo Giustino, stavolta tutta da godere.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Francesco Cammuca