in ,

L’Italia è in finale!

L'Italia di Mancini batte la Spagna e vola in finale agli Europei.
Fonte immagine: *Instagram mrmancini10

Finale, signori. Finale. L’Italia è arrivata all’ultimo atto degli Europei di calcio e non vuole essere comparsa, ma protagonista.

Vuole vincere, come non è mai più capitato dal 1968, l’anno in cui sono nato. Già…, ho visto due Coppe del Mondo alzate al cielo dagli azzurri, ma mai un Europeo, visto che sono nato un paio di mesi dopo. Chissà se ce la farò, di scontato non c’è nulla, perché le bottiglie di champagne vanno stappate a fine partita, mai prima.

Tutti pensiamo che il successo sia dovuto, sia un disegno divino che si materializza, il problema è che lo pensano anche gli avversari. Secondo voi gli spagnoli non si sono detti, dopo aver pareggiato: “Adesso è il nostro momento!” …? No, non lo era, perché per vincere bisogna fare gol, bisogna segnare nei supplementari, o farne uno più degli altri ai rigori. Maledetti rigori, che mi hanno fatto piangere nel 1990, nel 94 e nel 98! Mille analisi filosofiche sul perché gli italiani non fossero precisi dal dischetto, poi nel 2000 ci fu il “cucchiaio” di Totti e tutto cambiò.

Di colpo da emotivi e inaffidabili, divenimmo creativi e vincenti, perché le etichette te le buttano addosso i mediocri in base ai risultati, poi però si dimenticano di togliertele. Siamo italiani, siamo umani, vinciamo e perdiamo, ridiamo e piangiamo. Ma siamo lì, e se per un po’ non ci siamo, poi torniamo.

Leggi anche...  Il tacco del Mancio

Perché potrai pure farti una vacanza in Spagna, ma poi dovrai tornare in Italia, andrai pure a Ibiza, ma poi tornerai in Romagna a corteggiare la tedesca seguace di Madonna che crede nel fatidico “Italians do it better”. Beh, sull’amore si fa il possibile, sul calcio non ce la caviamo male, da sempre. E se poi in panchina metti Mancini al posto di Ventura le cose, tendenzialmente, vanno meglio. Si, ma i rigori sono anche fortuna, dice.

Verissimo, ma con Ventura sicuri che si sarebbe arrivati ai rigori, o, più che mai, in semifinale? E poi se per dodici anni ci hanno dato dei perdenti quando li sbagliavamo, perché ora non darci dei vincenti? A proposito, non è mica finita, la medaglia di vincenti non portiamola a casa dopo un opinabile dibattito, ma dopo una insindacabile vittoria della finale. Eh, caro Mancio, mi hai fatto sognare con la maglia del Bologna nel 1981, quando avevi 16 anni, 40 anni dopo mi hai fatto ancora battere il cuore. Grazie di tutto. Per ora.

Per altri editoriali di Jack Bonora, cliccate QUI.

Fonte immagine: *Instagram mrmancini10.

Sommario
L'Italia è in finale!
Titolo
L'Italia è in finale!
Descrizione
L'Italia di Mancini batte la Spagna ai rigori e vola in finale agli Europei. L'Italia non vuole essere comparsa ma protagonista di questa competizione. Direzione Wembley.
Autore