in

Lewandowski invita Messi e Ronaldo: “Posso invitarli al mio tavolo…”

Il calciatore è stato protagonista di un 2020 incredibile e lancia ancora una volta la sfida ai colleghi.

Lewandowski_Messi_Ronaldo
Fonte immagine: Twitter

Robert Lewandowski è stato uno dei grandi protagonisti di un anno solare pazzesco, reso ancor più  imprevedibile dalla pandemia di Covid-19 che ha spiazzato un po’ tutti. Decisamente meno spiazzato è sembrato il centravanti polacco, che ha continuato a fare ciò che sa fare meglio, ovvero i gol. Il bomber ha trascinato il Bayern Monaco alla conquista di un altro Triplete, con il ritorno sul tetto d’Europa dopo una manciata di anni.

Quello che ormai viene chiamato Lewangolski per la sua pazzesca continuità sotto porta, è stato però molto sfortunato. In questo 2020 assurdo, infatti, si è deciso di non assegnare il Pallone d’Oro. Un premio che non poteva andare a lui, considerando la sua grande annata e quella della formazione bavarese, in grado di vincere tutto. In ogni caso, il bomber del Bayern si è accontentato del FIFA The Best.

Il migliore di tutti

Proprio così, Lewandowski è stato il migliore in un 2020 davvero difficile da decifrare. Alla fine si potrebbe parlare di premio meritato e di stagione coerente con i valori presenti in giro, considerando la forza del Bayern Monaco. E Robert ai colleghi di France Football ha ammesso di sentirsi il migliore nel suo ruolo: “In questa stagione penso di esser stato l’attaccante più completo al mondo. Con la massima umiltà, perché comunque si dipende sempre dalla squadra e nessuno è immune da un calo o da un infortunio. Ma devo dire che per me è indifferente essere il migliore oppure no oggi. Conta esserlo a fine stagione”.

E i numeri non possono non supportare questa tesi. Nella stagione 2019/2020, Robert Lewandowski è stato capace di mettere a segno ben 55 gol in 47 partite giocate in tutte le competizioni. Spiccano le dieci marcature in una Champions League vinta in maniera strameritata dal Bayern Monaco, ma anche i 34 gol in 31 partite di campionato. Numeri da mostro, che si stanno ripetendo in questa prima parte di stagione.

Tra Messi e Ronaldo

Sempre mantenendo una certa umiltà, Lewandowski ha parlato del confronto con Leo Messi e Cristiano Ronaldo. Due giocatori considerati i migliori al mondo, ma dai quali il polacco non si sente poi così distante: “Loro sono anni che sono seduti sempre allo stesso tavolo, quello dei migliori al mondo. Questo li rende unici, non paragonabili ad altri. In tal senso io non mi metto sul loro stesso piano. Se guardiamo i numeri dell’ultimo anno e delle ultime stagioni, penso che per rendimento e gol fatti sono andato abbastanza bene. Ma non sono al loro stesso tavolo. Posso però invitarli a cena da me…”.

Lewandowski ha parlato anche di Carlo Ancelotti, uno dei tecnici che ha avuto la fortuna di allenarlo: “Se penso a lui penso subito all’uomo, al suo modo di comunicare con i calciatori. Come anche per Heynckes. Sono persone oneste e grandi allenatori. Ancelotti è un uomo molto calmo e pacato, che trasmette molte emozioni. Ti aiuta a rilassarti in campo. Ha vinto molti titoli. Tutto quel che dice suona autentico”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter

Francesco Cammuca

Sommario
Lewandowski invita Messi e Ronaldo: “Posso invitarli al mio tavolo…”
Titolo
Lewandowski invita Messi e Ronaldo: “Posso invitarli al mio tavolo…”
Descrizione
Robert Lewandowski è stato protagonista di un 2020 incredibile. E lancia ancora una volta la sfida a Leo Messi e Cristiano Ronaldo.
Autore
Francesco Cammuca

Scritto da Francesco Cammuca

Giornalista, 30 anni di vita all'insegna dello sport, tra ciò che si vede in campo e quel che lo circonda.