in

Dal Leicester alla Samp: Ranieri ci prova ancora

Leicester_Sampdoria_ranieri
"Champions Mural - Claudio Ranieri" by timnutt is licensed under CC BY-NC-SA 2.0

Una delle squadre che sta meglio figurando dopo il primo spicchio di campionato, c’è senza dubbio la Sampdoria. Una squadra che è riuscita a mantenere la serie A solo nelle ultime giornate di una stagione strana, come quella appena trascorsa. E al timone dei blucerchiati c’è il confermatissimo Claudio Ranieri, un tecnico al quale sembrano proprio piacere le missioni impossibili. Tanto da trovare terreno fertile nel capoluogo ligure.

Il mister romano sta ritrovando, alla guida della Samp di questa stagione, quelle stesse sensazioni positive che lo hanno portato a trionfare lontano da casa sua. In primis a Valencia, dove il suo trionfo nella Liga di ormai venti anni fa sembrava quasi un sacrilegio in un Paese in cui a dominare ci sono sempre quelle due, Barcellona e Real Madrid. Ma la sensazione è che Ranieri stia ritrovando quel feeling magico, già vissuto in Inghilterra.

Genova come Leicester?

Non possiamo dimenticare ciò che è accaduto quattro anni e mezzo fa, quando il Leicester dei miracoli sorprese tutta la Premier League e il calcio mondiale in generale. A guidare il timone, anche in quel caso, c’era Claudio Ranieri, il quale fu bravissimo a tenere i suoi giocatori in una campana di vetro finché non era arrivato il momento di spingere sull’acceleratore. E così arrivò un titolo storico, anche in quel caso dopo aver rischiato di retrocedere in Championship.

Una situazione che si è già vista e che i genovesi che tifano Samp sognano di rivivere. Anche perché sembrano esserci degli ingredienti molto succulenti in pentola. Un bomber come Quagliarella che la butta dentro in ogni partita come un certo Jamie Vardy. Una difesa che sta riuscendo a compattarsi nonostante non ci siano nomi altisonanti. E poi c’è la passione di un popolo, che pur non potendo entrare a Marassi fa sentire la sua presenza.

Vietato fare voli pindarici

Ma a questo punto una piazza come Genova, in cui spesso si è toccato il sole e ci si è bruciati troppo in fretta, è necessario mantenere calma e gesso. Anche perché il presidente Ferrero ha già evidentemente chiuso i rubinetti, scottato da un inizio troppo folgorante e “aperto” della sua avventura alla guida del club genovese. E ce ne si è accorti sul mercato, con alcune partenze importanti e una serie di acquisti molto giovani.

Eppure, quello stregone di Ranieri sta lavorando bene anche in questo senso. Riuscire a sfruttare al meglio le sue giovani leve, tra cui Thorsby e Damsgaard sugli scudi, è un altro dei grandi meriti che il mister romano sta avendo in questa prima parte della stagione. E ora chissà cosa potrà accadere, considerando che nessuno si aspetta troppo da questa Samp. In ogni caso, staremo a vedere.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: “Champions Mural – Claudio Ranieri” by timnutt is licensed under CC BY-NC-SA 2.0

Francesco Cammuca