in

Leclerc confessa: “Mi è servito un anno di apprendistato”

Parla il leader della Ferrari

leclerc share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @charles_leclerc

Charles Leclerc è diventato in maniera definitiva e affermata uno dei piloti di Formula 1 più forti al mondo. Se non altro perché in queste tre stagioni si è messo sulle spalle una Ferrari apparsa in netto ritardo rispetto a chi si è giocato i titoli mondiali, come la Mercedes e nell’ultimo anno e mezzo la Red Bull. In questa sua terza annata alla guida della Rossa sta dimostrando di poter stare agevolmente tra i primi.

È stato suo il primo podio stagionale alla guida della monoposto del Cavallino Rampante. E se non fosse stato per un problema avvenuto a cavallo tra la qualifica e la gara sarebbe anche riuscito a onorare nel migliore dei modi la sua prima pole position stagionale, ottenuta a Montecarlo. Charles ha avuto anche la possibilità di andare a pochi chilometri dalla vittoria, superato da Lewis Hamilton a Silverstone a due giri dalla fine.

Un po’ timido

In un’intervista per Speedweek, Leclerc ha ammesso che l’inizio della sua carriera non è stato facilissimo. Soprattutto per l’impatto con le gare ruota a ruota: “Ero piuttosto intimidito nei miei primi weekend in Formula 1. Del resto, all’improvviso ho corso contro piloti che prima ammiravo solo in Tv. ma poi mi sono detto: ‘Non si può andare avanti così!’. Così mi sono abituato a correre contro campioni del mondo e vincitori di Gran Premi”.

Leggi anche...  La McLaren è pronta: “Vogliamo il titolo nel 2024”

Ma anche i suoi esordi in Ferrari non sono stati facili, pur con un compagno esperto come Kimi Raikkonen e poi Sebastian Vettel: “Mi sono sentito subito a casa con la Ferrari, ma mi ci è voluto quasi un anno per capire tutte le dinamiche in una grande squadra, a cominciare da come reagire alle difficoltà. Se ci penso oggi, sembra un tempo molto lungo, anche se all’epoca non mi appariva così. Piuttosto, nella mia prima stagione in Ferrari ho notato progressi costanti fino ad avere la situazione sotto controllo”.

Ora Charles è fatto di un’altra pasta e si vede.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @charles_leclerc

Sommario
Leclerc confessa: “Mi è servito un anno di apprendistato”
Titolo
Leclerc confessa: “Mi è servito un anno di apprendistato”
Descrizione
Charles Leclerc ha fatto capire che il feeling con la Ferrari non è stato immediato. Il monegasco ha ammesso che il primo anno è stato fondamentale per lui
Autore