in

Milan: Leao ci spiega il gesto del telefono.

L’ormai rito di esultanza al telefono nasce allo Sporting Lisbona, indirizzato al padre.

leao milan gesto telefono
Fonte immagine: Insatgram

Da sempre molti giocatori sul campo sono posti sotto i riflettori non solo per le loro abilità calcistiche, ma anche per alcuni gesti che diventano dei veri e propri segni di riconoscimento e che celano dei significati particolari, non sempre molto evidenti.

Uno di questi casi è quello di Rafael Leao.

Il giocatore è riuscito ad entrare in quella che fin da piccolo era la squadra dei suoi sogni, quella con cui giocava come ogni altro bambino con l’amore per il rossonero alla Playstation, ricevendo sempre l’affetto dei cari, il sostegno della sua famiglia, in particolare del padre nel crescere e realizzare il suo grande desiderio.

 

Cosa si cela dietro quel gesto?

 

Quando segna Leao mima il gesto della chiamata al telefono: ma che cosa vorrà dire? Per quanto sia un atto molto chiaro all’apparenza, in realtà nasconde significati del tutto incompresi.

A tal proposito, il giocatore del Milan afferma: “Ho iniziato ad esultare così allo Sporting Lisbona, e fu per mio padre. Era un messaggio per lui quando non poteva venire a guardare le partite dal vivo. Era come se lo stessi chiamando per dirgli: ‘Ehi papà, ho segnato un altro gol per te’. Da allora quando segno faccio il gesto del telefono”.

Un gesto bello, plateale ma intimo, un po’ come quello del Pupone.

 

Leggi anche...  Le 10 migliori linee di attacco del nuovo millennio

 

Vi ricordate la leggenda Francesco Totti come festeggiava? Con il dito in bocca! Un gesto rivolto alla moglie Ilary, un’azione che la stessa riproduce ogni volta che si concentra, un modo per rendere omaggio ad una donna speciale, nonché madre dei suoi figli.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Insatgram

Sommario
Milan: Leao ci spiega il gesto del telefono.
Titolo
Milan: Leao ci spiega il gesto del telefono.
Descrizione
Rafael Leao, giocatore del Milan, svela che dietro al gesto della telefonata, fatto per esultare si nasconde un messaggio per il padre.
Autore