in

LA CLASSIFICA DELLA SERIE A PER L’ETA’ MEDIA DELLE ROSE: AL MILAN LA PALMA DEI PIU GIOVANI!

Milan
Fonte immagine: Instagram

Terminato il calcio mercato, le rose delle squadre di Serie A sono finalmente al completo. C’è sicuramente chi ha cambiato molto e chi solo qualche elemento, ma di certo non è stato un mercato all’insegna delle grandi spese in media, e molte squadre hanno puntato sempre di più su giovani talenti da crescere e valorizzare pian piano (per aumentare il tasso tecnico ma anche per fare qualche interessante plus valenza).

L’equilibrio tra giovani promesse e giocatori di grande esperienza è da sempre un’alchimia vincente per le grandi e per le piccole squadre, ma mai come di questi tempi diventa anche essenziale dal punto di vista economico. Non che le squadre più giovani debbano essere le più forti (anzi, come vedrete quasi tutte le big hanno medie molto alte), ma di sicuro possono avere grandi margini di miglioramento e dimostrano almeno una certa lungimiranza. Vediamo allora quali sono le rose più “giovani” (e di contro, le più “vecchie”) della Serie A di quest’anno.

La classifica per età media della Serie A

Quando si parla di Milan, tutti gli occhi e le attenzioni sono ormai catalizzate su Ibrahimovic, che sulla carta di identità segna ormai un bel “39” nella casella dell’età. Eppure nonostante il fuori quota svedese, proprio i rosso neri guidano questa speciale classifica tra le rose più giovani della Serie A. Nettamente la media più bassa con i suoi 24.8 anni, con molti di questi ragazzi peraltro già ampiamente affermati: Tonali, Gabbia, Hauge, Diaz, Leao, Saelemaekers sono ventenni già rampanti, ma con sole una o due primavere in più troviamo i titolari Donnarumma, Bennacer, Theo Hernandez e Kessie. Insomma, una linea giovane che però porta già ampie garanzie.

Dietro la squadra di Pioli ci sono invece diverse realtà che ovviamente stanno cercando di puntare sui giovani per fare un qualche salto di qualità, impossibilitate del resto a spendere cifre fuori mercato per portare in rosa (e mantenere a suon di ingaggi milionari) i big del calcio europeo e italiano. Lo Spezia ha fatto una mezza rivoluzione puntando però soprattutto sui ragazzi più giovani, mentre Bologna e Verona già da tempo stanno valorizzando giovani promesse che pian piano daranno i loro frutti (anche se il Verona soprattutto con prestiti, come Kulusewski lo scorso anno, mentre il Bologna punta sulle proprietà e sulla guida di Sinisa).

L’Atalanta non può che essere ai piani alti di questa speciale classifica, visto anche che con Gasperini praticamente tutti gli elementi che mette in campo sembrano rendere al massimo in quel meraviglioso orologio che non si ferma mai e segna sempre l’ora esatta. Decisamente rinfrescata dopo l’arrivo di Comisso, anche la Fiorentina che, Ribery e Callejon a parte, ha una bella lista di ventenni in crescita (tra cui molti dello stesso vivaio Viola).

Dall’altra parte, il Benevento ha invece la maglia nera della squadra più “vecchia”, anche se c’è un senso logico a questa scelta: puntare alla salvezza con una squadra già esperta e di carattere. A seguire, dal basso, ecco le big del campionato, con anche qua la sfida tra Juventus e Inter. I bianco neri hanno anche abbassato la loro media rispetto al passato, con l’arrivo di forze fresche (Chiesa, McKennie, Arthur, Kulusewski) e in effetti ci sono addirittura 9 possibili titolari con meno di 25 anni (ma in rosa abbiamo anche Buffon, Chiellini, Ronaldo e Bonucci che tirano parecchio su la media).

Diverso il discorso per l’Inter, che vede sicuramente l’ossatura puntare sull’esperienza di molti elementi, ma che anche nei suoi giovani in squadra, ha puntato su giocatori che ormai possono definirsi titolari alla pari (Bastoni, Hakimi, Barella, Lautaro). Insomma pochi giovani, ma buonissimi. Ancora meno per il Napoli (solo Osimhen e Elmas sotto i 24 anni) e la Lazio (il solo Luiz Felipe che ne ha già 23). Discorso diverso per la Roma invece, che parimenti ha già con sè tutta una nuova generazione già pronta per la maglia da titolare (Zaniolo, ma anche Kumbulla, Perez, Diawara, Mayoral, Ibanez).

Ecco la classifica completa per età media in Serie A:

Squadra               Età Media

1MILAN24.8
2SPEZIA25.8
3BOLOGNA26
4HELLAS VERONA26
5TORINO26.2
6CAGLIARI26.2
7ATALANTA26.4
8PARMA26.5
9FIORENTINA26.6
10SAMPDORIA26.8
11UDINESE26.8
12SASSUOLO26.9
13CROTONE26.9
14GENOA27.2
15ROMA27.4
16NAPOLI27.5
17LAZIO28.1
18INTER28.2
19JUVENTUS28.4
20BENEVENTO28.6

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Instagram