in

L’Italia del nuoto femminile alle Olimpiadi di Tokyo

Brave, agguerrite e anche bellissime. Sono le nostre azzurre già qualificate per le gare delle prossime Olimpiadi

nuotatrici italiane tokyo 2021 share hibet social

Dopo un anno di attesa sembra tutto pronto per puntare dritti alle prossime Olimpiadi, che soprattutto per il nuoto rappresentano una occasione di riscatto e visibilità come non mai. Le piscine infatti sono come sappiamo tra le attività che hanno chiuso per prime e riaperto per ultime, lasciando molte società del settore in grande difficoltà.

 

Ecco allora che la visibilità di una Olimpiade potrebbe portare bene a tutto il settore, oltre naturalmente alle nostre atlete che puntano decisamente a una qualche medaglia. Vediamole allora, le magnifiche nuotatrici che rappresenteranno il nostro paese in vasca. E non potevamo chiedere di meglio.

 

Le nuotatrici azzurre a Tokyo 2021

 

Passano gli anni, ma la regina della vasca è ancora lei, Federica Pellegrini, sicuramente, oltre che bravissima, una delle nuotatrici più belle al mondo. Lei la medaglia d’Oro olimpico l’ha già vinta una volta e queste saranno addirittura le sue quinte Olimpiadi. Certo le ambizioni sono leggermente diverse rispetto al passato, ma anche quest’anno potrebbe sorprenderci.

Fonte immagine: Instagram

 

 

Simona Quadrella gareggerà nei 1500 e negli 800 stile libero, e dopo l’oro ai mondiali e agli europei, si candida come una delle possibili protagoniste nella vasca lunga di Tokyo.

Fonte immagine: Instagram

 

 

Martina Carraro sarà invece in scena nei 100 rana, dove ha raccolto il bronzo nei mondiali in Corea due anni fa.

Fonte immagine: Instagram

 

 

Stessa specialità per Benedetta Pilato, che nonostante la sua giovanissima età (ha solo 16 anni), ha già conquistato l’argento ai mondiali in Corea (nei 50 metri rana) e l’oro nella stessa specialità. Astro nascente che speriamo possa farci vedere grandi cose anche in Giappone.

Fonte immagine: Instagram

 

 

Difficile pensare a una medaglia per Margherita Panziera nei 200 dorso, che però metterà insieme la sua seconda Olimpiade e si è ben comportata anche negli ultimi mondiali (con un desolante 4° posto però).

 

Fonte immagine: Instagram

 

 

Leggi anche...  Le più belle pallavoliste

 

 

Per Sara Franceschi siamo nei 400 misti, senza troppe ambizioni visto che siamo alle sue prime uscite di questo livello, ma a 21 anni è già un successo esserci e fare esperienza.

Fonte immagine: Instagram

 

 

Esperienza che invece ha già da tempo Martina Rita Caramignoli in scena nei 1500 stile libero, anche in questo caso con scarse velleità di medaglia, ma ci si prova.

Fonte immagine: Instagram

 

 

Infine averemo in vasca Elena Di Liddo che entrerà in scena per dare manforte alla staffetta 4×100 con la sua specialità a farfalla.

Fonte immagine: Instagram

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.