in

Le grandi Finals di Gallinari: “Faccio solo il mio lavoro”

Parla la stella degli Atlanta Hawks

gallinari finals share hibet social
Fonte immagine: Twitter

Sta procedendo in maniera abbastanza combattuta, come ci si poteva aspettare, la finale della Eastern Conference in NBA. Dopo le prime tre partite sono in vantaggio i Milwaukee Bucks, che dopo aver perso la prima partita hanno operato il sorpasso ai danni degli Atlanta Hawks. Almeno per il momento la forza bruta di Giannis Antetokounmpo e il grande talento offensivo di Khris Middleton stanno avendo la meglio.

Tra le fila della franchigia della Georgia, almeno per il momento, c’è soprattutto apprensione per le condizioni della stella della squadra, Trae Young. La guardia tiratrice degli Hawks è inciampata in maniera accidentale contro un arbitro durante Gara 3, andando a procurarsi una distorsione della caviglia che va valutata nelle prossime ore. Dunque Atlanta, tra gli altri, dovrà appoggiarsi sulle spalle di Danilo Gallinari.

Momento magico

Il giocatore classe 1988 sta giocando benissimo, ma non si esalta ai microfoni dei giornalisti: “Abbiamo fatto un buon lavoro a livello offensivo per quasi tutta la partita ma avemmo dovuto difendere meglio su Middleton nel quarto periodo, dovevamo essere più fisici su di lui e magari nel finale raddoppiarlo visto che aveva iniziato a prendere ritmo al tiro. Per quanto mi riguarda ho cercato solamente di fare il mio lavoro, purtroppo non è servito visto che alla fine abbiamo perso”.

Leggi anche...  Gallinari va in finale, ma ora rischia le Olimpiadi

Anche l’azzurro ha un po’ di paura per le condizioni di Young: “Non so come si sentisse Trae ma lo vedevo zoppicare. Se non dovesse recuperare per gara-4? Purtroppo ci sono stati tanti infortuni in questa postseason e noi stessi non abbiamo mai potuto contare sull’intero roster, siamo abituati a giocare in emergenza per cui se Trae dovesse saltare la prossima partita sono convinto che chi lo sostituirà farà comunque molto bene”.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter