in

La preparazione di Jacobs: “Punto al record nei 60 metri”

Parla il campione olimpico

jacobs preparazione record share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @crazylongjumper

Marcell Jacobs prepara al caldo la nuova stagione. L’atleta italo-americano si trova a Tenerife per i primi allenamenti del 2022: “È tutto tranquillo come sempre, la situazione ideale per lavorare al caldo nel mezzo dell’inverno. La sola differenza è che stavolta ho scoperto che la località è piena di italiani: sbucano ovunque, dal nulla e con molta cortesia chiedono selfie e autografi”.

Il campione olimpico dei 100 metri piani ha svelato ai microfoni della Gazzetta dello Sport anche il modo in cui ha affrontato la nuova esperienza alle Canarie insieme alla sua famiglia: “Ci siamo concessi poco. Abbiamo fatto una visita allo zoo per i bambini, una gita in quad alle pendici del monte Teide, che è il regno dei ciclisti. Poi abbiamo fatto anche qualche passeggiata e un paio di cene fuori”.

L’obiettivo di Jacobs

Sotto gli occhi del suo team e con una tabella di marcia molto intensa, Jacobs ha lavorato per mettere benzina sulle gambe fin da subito: “È stato un periodo intenso, ho alzato il livello e la resa mi ha soddisfatto. Non ho avuto contrattempi, non ho mai rallentato. Penso di essere in buona condizione, almeno pari a quella dello scorso anno in questo periodo, ma con una consapevolezza superiore”.

Il 2022 dovrà essere l’anno della sua conferma. Ma Marcell ha già in mente un obiettivo da perseguire nelle prime uscite stagionali: “Non vedo l’ora di gareggiare. Avrò gli occhi di tanti addosso, ma inseguo i miei obiettivi senza scompormi, consapevole che non sarò sempre al 100%. Sono ambizioso, punto ad avvicinare il record europeo dei 60, il 6”42 di Dwain Chambers del 2009. Riparto dal 6”47 di Torun, ma anche da due passaggi in 6”40 nei 100 dei Giochi”.

Noi ovviamente faremo un grande tifo per lui.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @crazylongjumper