in

LA METAMORFOSI DI BRUNO FERNANDES: dal Novara allo United

BRUNO_FERNANDES_novara_united
Fonte immagine: Instagram

Bruno Fernandes è senz’altro il centrocampista che sta più facendo parlare di sé in quest’inizio di stagione: sta infatti trascinando a suon di giocate il Manchester United, sia in ambito nazionale che europeo.

La crescita del calciatore nell’ultimo biennio calcistico è stata veloce, tanto da portare persino il CT della nazionale portoghese Fernando Santos a convocarlo. Ma cosa ha portato questa svolta nella sua carriera? Un contesto tattico agevole oppure una serie di insegnamenti che gli hanno fatto acquisite esperienza? Probabilmente entrambe le cose:

Gli Inizi in Italia:

Bruno Fernandes infatti comincia la sua carriera da professionista all’età di 18 anni in Italia, dopo essere stato acquistato dal Novara per una cifra di 40 mila euro. Arriva quindi in un paese diverso dal suo, costretto fin da subito a farsi le ossa in un contesto tattico complesso e difensivo come quello italiano. La prima annata in Serie B con i piemontesi risulta abbastanza positiva, tanto da guadagnarsi un posto in Serie A con la maglia dell’Udinese: nei tre anni passati in Friuli, Bruno Fernandes si dimostra come un centrocampista acerbo ma tecnico, cosa che gli permette di essere designato come rigorista della squadra. Nel 2016 passa alla nuova Sampdoria targata Giampaolo, e sarà proprio il tecnico giuliese ad esaltarlo in un contesto più offensivo, facendolo giocare nel ruolo a lui più congeniale: il trequartista.

Il ritorno in patria e l’esplosione:

Passa un solo anno alla Sampdoria, prima di rifare ritorno in patria allo Sporting Lisbona nel 2017. Qui comincerà l’ascesa del calciatore, che garantirà prestazioni di alto livello raggiungendo per ben tre anni consecutivi la doppia cifra in ambito realizzativo. Stagione memorabile sarà quella 2018-2019, dove Bruno Fernandes totalizzerà la bellezza di 33 gol in 53 presenze, facendosi così notare da gran parte delle big europee, in particolar modo quelle inglesi. Dopo tre anni e mezzo a Lisbona quindi, Bruno Fernandes passa la Manchester United nel mercato di gennaio del 2020, chiamato a rispettare le aspettative anche nella massima espressione di calcio mondiale, la Premier League.

I numeri attuali:

Inutile dire che anche in Inghilterra Bruno Fernandes spiccherà con 8 gol e 7 assist in 14 presenze, trascinando dunque i Red Devils ad una qualificazione in Champions League che a metà stagione sembrava ormai insperata.

Sulla falsa riga della stagione precedente, comincerà quella successiva a suon di gol e giocate, risultando in quest’inizio di stagione il capocannoniere del Manchester United con 9 gol: 6 in campionato e 2 in Champions League. Ad oggi si può dire serenamente che Bruno Fernandes è il centrocampista più attivo in circolazione, nonché il trascinatore indiscusso dei Red Devils.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Instagram

Antonino Nicolò