in

Lazio, la favola di Akpa Akpro e la rivincita di Immobile

Lazio_ciro_borussia
Fonte immagine: Facebook

La Lazio torna a sorridere e soprattutto torna a vincere. E lo fa in una notte a dir poco speciale. La formazione della Capitale mancava dal massimo palcoscenico europeo per club, la tanto ambita Champions League, da ormai tredici anni. L’ha inseguita a lungo questa notte, l’ha agganciata con gli artigli dell’aquila Olimpia dopo la beffa dell’anno precedente. E ora, al suo grande ritorno, ha sfoderato la partita perfetta.

Per carità, non è mancata la complicità di un Borussia Dortmund particolarmente deludente soprattutto in fase difensiva. Lo dimostra la leggerezza con cui i tedeschi hanno concesso il primo gol, messo a segno da Ciro Immobile che ha ritrovato la sua proverbiale freddezza. E lo ha dimostrato anche nella gestione della partita. Finché non è arrivata la ciliegina sulla torta per la Lazio. Il gol del 3-1 lo ha firmato Jean-Daniel Akpa Akpro, per una storia tutta da rivivere.

La rivincita di Ciro

Ciro Immobile è tornato a segnare. E lo ha fatto dopo le infinite critiche ricevute nei giorni scorsi. Aver sbagliato con la maglia della Nazionale, nella sfida contro l’Olanda, gol che solitamente mette a segno con una continuità disarmante, lo ha portato in maniera inevitabile nell’occhio del ciclone. Ma guai a stuzzicare il cane che dorme, altrimenti ti sbrana. E lui, Ciro, con la proverbiale fame di chi non ha mai smesso di fare gol, ha risposto con i fatti.

La complicità della difesa del Borussia è stata evidente, così come la voglia di rivincita di un giocatore che ha abituato bene i tifosi della Lazio e gli appassionati. E poi c’era la storia che riguardava da vicino Immobile. Era la sua prima notte di Champions con una formazione italiana, ma non la prima in assoluto. Prima aveva giocato, poco e male, proprio con il Borussia Dortmund. I tedeschi lo hanno scaricato molto presto, lui li ha ripagati così. Con il gol.

Akpa Akpro, che storia!

E poi c’è una delle più belle storie che la Champions ci abbia mai regalato. È quella di Jean-Daniel Akpa Akpro. Un’estate intera trascorsa a beccarsi gli sfottò e le prese in giro via social dei tifosi della Lazio. “È lui il colpo di mercato di Lotito”, si diceva dopo che, in seguito al clamoroso dietrofront di David Silva, il patron biancoceleste ha deciso di lasciarlo a disposizione di Simone Inzaghi in attesa di qualche occasione estiva.

L’occasione, quella di mercato, non è arrivata. Ma l’altra occasione, quella per Akpa Akpro, è arrivata. E si è concretizzata sotto forma di assist, neanche a dirlo, di Ciro Immobile. Quello era il momento più complicato di tutta la partita per la Lazio, costretta a salvarsi dopo il solito gol di Haaland. Borussia tutto in avanti, bisognava punire. Ci ha pensato l’uomo che nessuno si aspettava. L’uomo che la Salernitana aveva ripescato due anni fa dopo una lunga inattività.

Una bella favola e una rivincita in piena regola: così la Lazio si è ripresa la scena dopo qualche settimana in ombra.

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello Sport cliccate QUI.

Fonte immagine: Facebook

Francesco Cammuca

Sommario
Lazio, la favola di Akpa Akpro e la rivincita di Immobile
Titolo
Lazio, la favola di Akpa Akpro e la rivincita di Immobile
Descrizione
Nella stessa sera, la Lazio riconquista i tifosi e torna a vincere. Lo fa con la bella storia di Akpa Akpro e il sassolino tolto dalla scarpa di Immobile.
Autore
Francesco Cammuca

Scritto da Francesco Cammuca

Giornalista, 30 anni di vita all'insegna dello sport, tra ciò che si vede in campo e quel che lo circonda.