in

La dieta di Cristiano Ronaldo: cosa mangia il fuoriclasse

La dieta di Cristiano Ronaldo tra allenamento e divieto di bere alcol
L'immagine by Enrique_L. è concessa in licenza con CC BY-NC 2.0.

La dieta di Cristiano Ronaldo è qualcosa di studiato nei minimi dettagli e riserva molte sorprese, vediamo quali.

CR7 ha un fisico statuario: 50% di muscoli e 7% di massa grassa, numeri inarrivabili anche dai suoi colleghi.

Sì, se avete mangiato l’impossibile oggi a pranzo, potete iniziare a sentirvi in colpa perché stiamo per svelare il menu del portoghese.

Colazione: formaggio, prosciutto e yogurt con pochi grassi, niente creme o cereali.

Pranzo: la prima portata prevede insalata di pollo e pochissimo pane. Si può fare un’eccezione a poche ore prima di scendere in campo durante il pomeriggio. In questo caso il fisico ha bisogno di più carboidrati, chiaramente in versione integrale! La seconda portata prevede spesso del pesce con insalata, uova, pomodori e olive.

Cena: la giornata finisce con una scorpacciata di proteine, vitamine e soprattutto fibre. Dalla carne al tonno o calamari, Cristiano accompagna i secondi piatti con una classica insalata.

Ammessi gli spuntini, consistenti in frutta e avocado toast, in modo da avere la giusta carica per affrontare gli allenamenti quotidiani.

Nella dieta di Cristiano Ronaldo semaforo rosso per zuccheri, alcol e cibo preconfezionato. Il campione è astemio dal 2005.

Per questo Ronaldo consuma bevande isotoniche, in modo da evitare i classici liquidi eccessivamente zuccherati.

Queste bevande sono secondarie all’acqua, che aiuta a mantenere il fisico ben idratato.

Gli sgarri? Certo, anche se in minima parte, ci si può concedere un piccolo extra.

Cioccolato fondente e torte di compleanno rappresentano uno strappo alla regola che avviene in maniera limitata e saltuaria. C’è anche un bicchiere di vino rosso nella lista degli “incriminati” che il bomber si concede di volta in volta.

Cibo sano e tanto allenamento fisico sono alla base dello stile di vita impeccabile.

L’allenamento ricopre cinque giorni della settimana su sette e alterna anche pilates e nuoto. Ah dimenticavamo, Cristiano Ronaldo possiede una vasca da 60mila euro per le sedute di cromoterapia. Tre minuti ad una temperatura tra i meno 160 ed i meno 200 gradi, come antidoto per le infiammazioni muscolari.

C’è ancora una cosa che rende l’attaccante juventino imbattibile: il riposo.

Piccoli riposini durante il giorno sono il segreto per una perfetta resistenza mentale.

Di questo ne avevamo già parlato in questo articolo: Come dormire bene secondo Cristiano Ronaldo.

A questo punto, avete tutte le informazioni necessarie per fare concorrenza al fisico di Cristiano Ronaldo. Adesso non avete più scuse per rimandare la dieta!

L’immagine by Enrique_L. è concessa in licenza con CC BY-NC 2.0.