in

Koeman attacca Laporta: “Mi ha licenziato in aereo”

Parla l’ex allenatore del Barcellona

koeman share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @ronaldkoeman

Il Barcellona sembra aver ritrovato lo smalto e soprattutto i risultati dei suoi giorni migliori. Gran parte del merito va soprattutto alla scelta di affidare la squadra a un personaggio che conosce in maniera perfetta l’ambiente, oltre ad avere una grande conoscenza del gioco. Stiamo parlando di Xavi Hernandez, che alla sua prima grande esperienza in panchina sta già facendo cose egregie.

Il tutto al posto di Ronald Koeman, il quale è stato esonerato nel mese di novembre dopo un inizio terribile. Il tecnico olandese ha fatto dei racconti piuttosto pesanti: “Il modo in cui Laporta mi ha licenziato? Una cosa che mi ha ferito è che i giocatori erano seduti dietro di noi nell’aereo mentre io dovevo andare a sedermi accanto a lui. Lo grida sempre, sono una leggenda del club. Dimostralo allora e agisco in modo diverso”.

Koeman attacca Laporta

L’ex tecnico della formazione blaugrana si è scagliato soprattutto contro il presidente del club Joan Laporta. Quest’ultimo, secondo Rambo, si sarebbe rimangiato anche la parola in merito alla scelta di un eventuale successore: “Ho capito sin da subito che non ero un allenatore molto gradito al presidente Laporta. Non mi aveva scelto lui per allenare la squadra. A me non hanno dato lo stesso tempo che stanno dando a Xavi”.

A prescindere da tutto, però, Koeman prova del piacere nel vedere il Barcellona tornare a viaggiare a gonfie vele. Anche per la presenza di alcuni connazionali come Frenkie e Luuk de Jong: “Poi mi ha detto mille volte che non avrebbe mai scelto uno come lui perché non aveva la necessaria esperienza. Comunque sono felice che ora la squadra stia andando meglio, anche De Jong lo vedo più coinvolto all’interno del gioco”.

Senza dubbio si starà mangiando le mani.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @ronaldkoeman