in

Kickboxing: colpisce l’avversario, rissa col pubblico

kickboxing rissa
Fonte immagine/ video: https://www.youtube.com/watch?v=ofsUApJyF2c

È accaduto durante il match del Glory 42 Paris di Kickboxing: il pugile Murthel Groenhart attacca l’avversario Harut Grigorian, che reagisce fino alla fine. Fino al penultimo colpo, quello che lo porta sulla via del cedimento. Grigorian cerca di uscire dal ring, ma il rivale coglie l’occasione per sistemarlo. Segue il colpo basso, quando Groenhart vede l’avversario di spalle, lo colpisce con un pugno che segna la fine dell’incontro. La mossa decisiva per metterlo al tappeto. Il colpo “a tradimento” è legittimo da regolamento, peccato che i fan non abbiano reagito molto bene.

All’esultanza del vincitore, un sostenitore sale sul palco e colpisce il kickboxer olandese, seguito a ruota dagli altri spettatori. Così si scatena una maxi rissa, è delirio sul ring! A interrompere il tutto ci pensano gli allenatori e di entrambe le parti e i funzionari.

Una scena così ignorante, che merita di entrare nei contenuti Hibet Social!

Il beniamino del palazzetto, Grigorian, è un kickboxer armeno-belga, ex campione dei pesi gloria welter. Dal 5 marzo 2020 occupa il sesto posto nella classifica mondiale stilata da Combat Press, per la categoria peso welter.

Nel 2018 però, Harut riesce a prendersi la sua rivincita. Affronta per la terza volta Murthel, al Glory 50 Chicago, dove i due si contendono il Glory Welterweight Championship. Questa volta è il 31enne ad avere la meglio, atterrando a suon di pugni il kickboxer olandese. In questa occasione, Grigorian diventa campione Gloria dei pesi welter.

A ben vedere, Groenhart ha pagato cara e amara la vittoria del Glory 42: le ha prese di santa ragione dal pubblico e l’anno dopo ci ha ripensato il suo avversario a farsi giustizia da solo…forse gli conveniva perdere il primo incontro, avrebbe ricevuto meno cazzotti!

Ma si sa, il kickboxing è così: un giorno le dai, l’altro le prendi.