in

Uno spot con Mustapha Kanit: l’overbet al river

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Seguire un torneo di poker di un grande campione come Mustapha Kanit è sempre un’esperienza interessante per gli appassionati di poker. Quando poi è lui stesso a raccontarci come ha analizzato ogni singolo spot, l’esperienza diventa anche estremamente utile per vedere i livelli di pensiero di uno dei giocatori più forti del mondo.

Il torneo è quello del 6-Max da 10K$ delle ultime WSOP, vissuto mano dopo mano in una sorta di documentario chiamato “Inside the mind of a Pro”. Tra le tantissime che abbiamo seguito nei vari video disponibili, approfondiamo oggi uno spot che ha tanti spunti diversi da analizzare, tra cui la pressione sull’avversario e la “overbet” al river.

Il preflop

Siamo ancora alla prima giornata di gioco, con bui abbastanza bassi (300/500) e stack ancora abbastanza deep. Mustapha Kanit è su UTG e parla per primo al tavolo, aprendo con un raise a 1300 forte del suo A♥ K♠  e trovando il call da BB di un giocatore che Kanit conosce abbastanza bene avendolo trovato in diversi tornei, e che si potrebbe definire un “calling station” (con pochissima voglia di foldare soprattutto contro Musta che ha un’immagine abbastanza aggressiva).

Il piano di Musta al momento è abbastanza easy: “Hittare qualcosa e fargli mettere tutti i suoi soldi da peggio”.

Il Flop 

10♥ 2♠ 4♣

BB Check

Musta Bet 1300

BB Call

Il flop scompiglia un po’ i piani di Musta, che però continua ad avere un buon “range advantage” ed esce C-bettando consapevole che molte volte verrà chiamato rivalutando poi tra turn e river un possibile cambio di strategia.

Il Turn

J♣

Check BB

Bet 3400 Musta

Call

Questa è la strada che fa davvero la differenza a livello di pensiero di gioco. Molti infatti potrebbero essere portati a controllare il piatto e non puntare ancora su un board che sembra poco amico. Ma Musta invece la vede sotto un altro punto di vista: “Ho puntato ancora su questo turn che mi piace molto in realtà. Quando apro da early poi mi piace andare abbastanza aggressivo e con AK ho comunque ancora diversi Out a disposizione. Ho idea che lui possa avere al massimo un 10 in mano, e in quel caso una mia puntata lo metterebbe davvero in grande difficoltà. Punto 3400 ma forse avrei potuto fare una size ancora più alta”.

Parliamo proprio di livelli di pensiero diversi, perchè qua il punto non è tanto cosa abbiamo incastrato sul board o quale sia il valore al momento della nostra mano, quanto piuttosto il continuare a mettere pressione all’avversario, costringendolo a scelte sempre più difficili delle nostre.

Il River

 Q♦

Check BB

Bet 15000 Musta

Raise 35000 BB

All in Musta 28300

Call

“Vabbè, quando si chiamano le carte così bene allora sei un giocatore fortissimo e diventa tutto più facile”. Scherza sornione il buon Musta, che al river trova la carta magica che gli fa chiudere la scala. Il punto però è che si è costruito il colpo per arrivare a prendere i massimi proprio in queste circostanze, oltre a quelle in cui avrebbe potuto vincere la mano lo stesso facendo foldare l’avversario.

Ora serve solo capire come ottenere il massimo con il nuts e un avversario che non folda facilmente (situazione ideale per certi versi). E infatti Musta decide di value bettare una size molto alta, 15000 chips ovvero più del pot totale.

“Quando c’è da prendere full value bisogna sempre metterlo in difficoltà, fargli credere che possiamo anche bluffare. Anche però ho davvero tante possibili combo per il bluff: tutti gli assi di fiori come A5, A6, A7 e A8, ma posso avere anche qualche coppietta da 55 a 77 per esempio”.

Kanit poi sa che anche con un 10 come nelle sue previsioni, all’avversario non piacerà molto foldare questo colpo. Quello che non si aspetta però, è il rilancio. Cosa che invece avviene per circa 35000 chips, che valgono l’allin di Musta più facile del mondo per 28300 totali.

L’avversario gira allora questa doppia Q♣ 10♠ che in effetti aveva proprio il dieci profetizzato da Musta. Una carta che anche senza la donna al river, avrebbe davvero messo in grande difficoltà l’oppo, praticamente su qualunque river.

Fonte immagine: Wikipedia Commons

Se vuoi seguire altre notizie sul mondo del poker clicca QUI.

Cristian Lag

Scritto da Cristian Lag

Hibet.social è un portale di informazione che tratta argomenti di attualità, curiosità, articoli divertenti e virali relativi al mondo dello sport, del casinò e molto altro ancora.