in

Juventus, Allegri: “Soddisfatto del pareggio contro l’Atalanta”

Fonte immagine: Twitter

Massimiliano Allegri ritiene che la Juventus debba essere soddisfatta per ciò che ha ottenuto su un campo difficile come quello di Bergamo. Se non altro perchè la Vecchia Signora è riuscita a portare a casa un punto contro una squadra forte: “Sapevamo che l’Atalanta era una squadra difficile da affrontare, sono contento del risultato, è un punto che ci permette di mantenere la terza posizione insieme al Napoli, ora pensiamo al Torino”.

Il tecnico della formazione bianconera ha comunque trovato qualcosa che non ha funzionato nella sfida contro la Dea. In particolare è stata la gestione del pallone nei minuti finali del match a non aver soddisfatto l’allenatore toscano. Soprattutto in una fase in cui la Juve poteva prendere il sopravvento: “Dovevamo essere un pochino più verticali nei 20 minuti finali del primo tempo. Abbiamo fatto una partita tosta, qui a Bergamo non è mai semplice”.

Juventus, Allegri e il nervosismo

C’è stato un momento in cui Allegri è stato nervoso per la sua Juventus. Nella conferenza stampa post-gara a Bergamo ha anche svelato il motivo del suo sfogo nei minuti finali della partita: “In quei momenti lì non si devono prendere imbucate. Su questo bisogna sicuramente migliorare, i ragazzi comunque stanno lavorando bene, stiamo cercando di migliorare, sono contento per chi è entrato e chi per ha giocato”.

Ad Allegri viene chiesto cosa possono avere in più formazioni come Milan, Inter o Napoli. Il tecnico dei bianconeri non vuole pensare alle squadre che al momento precedono la sua: “Dobbiamo concentrarci su quello che dobbiamo fare, c’è stato un inizio di un nuovo ciclo con tanti giocatori giovani e giocatori con poca esperienza nel campionato italiano. Dobbiamo lavorare conoscendo i nostri limiti, solo giocando di squadra possiamo fare bene”.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Twitter

blog hibet