in

Juventus, Allegri: “Napoli favorito per lo scudetto”

Il tecnico dei bianconeri ha speso belle parole per il rientrante Federico Chiesa

allegri share hibet social
Fonte immagine: Profilo Instagram @pueblojuve

Massimiliano Allegri è soddisfatto per il modo in cui la sua squadra sta portando avanti il lavoro, in allenamento e in partita: “La squadra sta abbastanza bene, abbiamo fatto tre giorni di lavoro prima della partita. Siamo in buone condizioni, vediamo cosa riusciremo a fare domani sera. Sono molto contento di Chiesa. Se fossi certo che anche domani a gara in corso farebbe la differenza farei così. Dopo l’allenamento deciderò la formazione”.

Dopo le belle parole su Federico Chiesa, il tecnico della Juventus si concentra sui giocatori che sono ancora fuori per infortunio: “I rientri dovrebbero essere imminenti. Prima della Coppa Italia difficilmente ritornerà qualcuno, però con l’Atalanta qualcuno magari può tornare. Cuadrado da martedì dovrebbe tornare a lavorare con la squadra e magari potrebbe essere l’unico con il Monza a disposizione. Però devo vederli perché non han fatto ancora un allenamento con la squadra. Gli altri stanno decisamente meglio e siamo fiduciosi”.

Allegri non guarda al passato

La Juve è tornata in piena corsa per il titolo, nonostante i punti persi in avvio. Allegri, però, non vuole più pensarci: “Ormai quei punti sono andati, inutile stare a pensare. Pensiamo in avanti, quanto fatto fino a oggi sono stati risultati buoni ma domani è un’altra partita. Nel calcio c’è una regola: ciò che fai il giorno dopo non conta più. Serve lavorare, avere il profilo basso e continuare il percorso di crescita. Come squadra bisogna migliorare tante cose, come singoli e poi arrivare in fondo all’obiettivo finale che per la Juventus è arrivare nei primi quattro posti. Bisogna pensare solamente a cosa serve fare domani”.

Stasera c’è una partita molto importante contro il Napoli. Il tecnico toscano fa capire chiaramente che contro la capolista non sarà affatto semplice: “La classifica dice che hanno fatto 44 punti e perso una partita sono i favoriti del campionato. Sono forti tecnicamente, è una squadra ben allenata… Luciano è il migliore ad allenare e insegnare, lo sta dimostrando a Napoli, l’ha fatto a Roma e a Milano. Bisogna fare una bella partita, due mesi fa nessuno credeva che la Juve potesse arrivare in queste condizioni a questa partita. Noi però dobbiamo mantenere il profilo basso, pensiamo a lavorare e raggiungere l’obiettivo finale”.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @pueblojuve