in

La dieta di Nikola Jokic, un “Jolly” da 11 Kilogrammi in pochi mesi!

Fonte immagine: Instagram

Alzi la mano chi non ha mai avuto un sobbalzo dopo aver visto salire fin troppo in alto il numero apparso sulla propria bilancia atto a svelare un periodo di eccessi alimentari.

Le contromisure da prendere quando un avvenimento di questo tipo ci coglie nei momenti meno opportuni, sono sempre le solite.

Evitare le nostre vite troppo pigre, cambiare buona parte delle nostre abitudini alimentari, metterci in testa, insomma, che qualche sacrifico lo dobbiamo fare

Jokic e le sue difficoltà

Uno degli atleti che più di altri hanno avuto difficoltà sotto questo aspetto nel recente periodo, è Nikola Jokic.

Per chi avesse poca dimestichezza con l’attrezzo, il signore di cui stiamo parlando fa parte di quella categoria di atleti che dovrebbero cambiare le sorti della propria squadra, in questo caso all’interno del meraviglioso mondo della NBA.

Centro in forza ai Denver Nuggets, “The Joker”, ha sempre avuto il cruccio di qualche kilogrammo in abbondanza, laddove per “qualche”, si intenda parecchio lavoro da fare…

Le capacità fisiche e atletiche del personaggio in questione, non sono mai state messe in discussione, se non per qualche sparuto passaggio della sua carriera, quale, ad esempio, quello che ha coinciso con lo start della stagione in corso.

I mugugni sono diventati qualcosa di più che sospiri e le prime partite di ottobre e novembre sono state piuttosto significative per far storcere il naso a più di un appassionato.

Medie in risalita

L’abbinamento dello stato di forma del nostro eroe alle sue prestazioni poco performanti, è stato argomento dibattuto per tutto l’autunno, fino a quando è cambiato qualcosa.

Da metà novembre in poi il jolly ha cominciato ad incasellare una prestazione sontuosa dietro l’altra. È sembrato il ballerino di un tempo e la resistenza in campo è parsa sempre meno costellata da pigrizia e stanchezza.

I mormorii hanno cominciato ad assumere contorni sempre meno negativi e più di un osservatore ha iniziato a parlare di dimagrimento.

Nel momento dello stop forzato, Jokic stava esprimendo il massimo da qualche stagione a questa parte, tanto che un conteggio di 20 punti, 10 rimbalzi e 7 assist campeggia ancora oggi se andate a vedere le sue statistiche medie della disgraziata stagione 2019/2020.

La dieta

Il cambio di passo del giocatore serbo sembra essere coinciso con una dieta che lo staff dei Nuggets avrebbe studiato per il proprio tesserato.

Segretissime, almeno per adesso, le specifiche che hanno portato Jokic a calare in maniera così vistosa, ma qualcuno farà carte false per conoscerla, visto che la perdita in kilogrammi è stata valutata da 9 a 11!

L’unico problema che si pone in questo momento è capire se tale perdita di peso coinciderà con una positiva reazione del suo fisico e della sua tecnica, visto che il centro europeo predilige giocare in parti del campo in cui la marcatura è affidata a chi di kilogrammi e forza fisica fa il suo piatto forte.

Ancora poco più di un mese e lo scopriremo in quel di Orlando.

Fonte immagine: Instagram

Se volete seguire altre notizie sul mondo dello sport cliccate QUI.

Andrea Borea