in

Italia, le probabili formazioni di Luciano Spalletti: ecco come giocherebbero gli Azzurri

Da qualche giorno, il tecnico di Certaldo è subentrato a Roberto Mancini come nuovo ct della Nazionale Italiana.

Fonte immagine: Profilo Instagram @lucianospalletti

Nessuno si sarebbe mai aspettato un epilogo del genere: le dimissioni di Roberto Mancini da commissario tecnico della Nazionale Italiana. Una decisione arrivata dopo essere diventato il coordinatore di tutto il movimento (un cambiamento radicale dall’Under 20 all’Italia dei grandi). Dopo la vittoria, inaspettata dell’Europeo, un’altra beffa dolorosa: la mancata partecipazione ai Mondiali con il ko nella semifinale play-off contro la modestissima Macedonia del Nord. Subito dopo, la FIGC ha riordinato le idee e ha scelto il Luciano Spalletti, la figura più idonea a subentrare all’ex Inter: per modulo (4-3-3 o 4-2-3-1) e costi rispetto agli altri candidati. Il fresco vincitore dello Scudetto con il Napoli dovrà subito invertire la rotta visti gli imminenti impegni della Nazionale del 9 e del 12 settembre contro Macedonia del Nord e Ucraina. L’obiettivo è quello di prendere parte al prossimo campionato europeo che si svolgerà in Germania.

La probabile formazione dell’Italia di Luciano Spalletti

In porta la certezza è chiamata Gianluigi Donnarumma, capitano della Nazionale Italiana con Guglielmo Vicario che potrebbe creare qualche grattacapo all’estremo difensore del PSG. La difesa sembra essere abbastanza certa: sulle fasce Di Lorenzo e Dimarco, con Scalvini e Bastoni centrali di difesa. In seconda battuta Mancini della Roma e Acerbi dell’Inter o anche Gatti della Juventus potrebbero rappresentare delle buone alternative. A centrocampo è tutto da vedere: con Verratti e Jorginho un po’ ai margini del progetto delle rispettive squadre di club (PSG e Arsenal), il testimone potrebbe essere passato ai vari Barella, Tonali, Locatelli, Frattesi e Lorenzo Pellegrini, con il gioiello del Torino Samuele Ricci e il nuovo acquisto della Lazio Rovella che potrebbero inserirsi in pianta stabile tra le varie soluzioni che adotterà il tecnico di Certaldo per la zona nevralgica. La fase offensiva resta un rebus, dipende sempre dallo schieramento che vorrà utilizzare Luciano Spalletti (se 4-3-2-1 o 4-3-3): da Politano a Berardi, passando per Chiesa, Zaniolo e Raspadori con Retegui, Immobile e Scamacca che si giocheranno un posto nell’11 iniziale come punta centrale… senza dimenticare il Gallo Belotti.

ITALIA (4-3-3): Donnarumma; Di Lorenzo, Scalvini, Bastoni, Dimarco; Barella, Tonali, Frattesi; Berardi, Immobile, Chiesa.

ITALIA (4-2-3-1): Donnarumma; Di Lorenzo, Scalvini, Bastoni, Dimarco; Barella, Tonali; Politano, Zaniolo, Chiesa; Immobile.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Se volete seguire altre notizie sul mondo del Calcio cliccate QUI.

Fonte immagine: Profilo Instagram @lucianospalletti

blog hibet