in

Italia, Fagioli: “Sorpreso per la convocazione, rinato dopo la squalifica”

Fonte immagine: Profilo Instagram @azzurri

Nicolò Fagioli parla dal ritiro della Nazionale e ammette di aver lavorato duramente. Il suo obiettivo era quello di riprendersi il campo quanto prima: “Mi sono sempre allenato per tornare in campo per le ultime due gare della Juventus e poi per essere a disposizione della Nazionale di Spalletti. Questi sette mesi sono stati molto lunghi, per fortuna la gara col Bologna l’hanno spostato al lunedì e ho giocato due gare. Per me è già una grande emozione essere qui tra i trenta, spero di rientrare tra i 26”.

Il centrocampista azzurro ammette che non si aspettava minimamente di rientrare tra i convocati per Euro 2024. A maggior ragione perchè in molti sostengono che abbia preso il posto del suo compagno di squadra Manuel Locatelli: “Anche io sono rimasto sorpreso per la convocazione dopo sette mesi fuori dai campi. Sono un amico di Locatelli, gli voglio bene: sarà dispiaciuto per non essere stato convocato, io gli ho parlato e gli ho detto che meritava anche lui di essere qui. Gli sono vicino in questo momento, ma ora mi concentro su questa avventura per superare il taglio”.

Italia, Fagioli sogna Euro 2024

In conferenza stampa Fagioli ha raccontato del suo primo incontro a Coverciano con il commissario tecnico Luciano Spalletti. Un faccia a faccia ricco di significati: “L’ho incontrato in campo lo scorso anno quando allenava a Napoli, poi l’ho conosciuto durante un allenamento della Juventus che è venuto a vedere. A marzo mi ha chiamato per chiedermi come stavo, poi la sera prima della finale di Coppa Italia ci siamo fermati a parlare. In quella occasione mi disse che mi avrebbe guardato nelle ultime due partite”.

In molti sostengono che una convocazione eventuale tra i 26 giocatori dell’Italia a Euro 2024 sia il momento della definitiva rinascita per Nicolò Fagioli. Il centrocampista della Juventus, però, ha fatto capire che questo momento lo ha già vissuto: “La mia rinascita c’è stata sette mesi fa quando mi hanno squalificato, in quella occasione ho capito cosa mi è successo e sono tornato a fare la mia vita normale. Ovviamente, sarebbe una emozione fantastica, una soddisfazione enorme ritrovarsi nella lista dei 26”.

Seguiteci anche su Instagram, per scoprire tante curiosità dal mondo del calcio.

Fonte immagine: Profilo Instagram @azzurri

blog hibet